Ostruzione linfatica

Ostruzione linfatica

L’ostruzione linfatica è un blocco dei linfonodi, le vene che drenano i liquidi dai tessuti e le cellule immunitarie in tutto il corpo. L’ostruzione è anche chiamata linfedema, che significa che c’è un gonfiore nelle vene. I linfonodi possono essere allargati per qualsiasi motivo.

CAUSE: Ci sono molte cause di ostruzione linfatica, tra cui:

  • Infezioni da parassiti come la filariosi;
  • Traumi;
  • Radioterapia;
  • Infezioni della pelle, come la cellulite (più comune nei pazienti obesi);
  • Chirurgia;
  • Tumori.

Nelle società occidentali, una delle più comuni cause di linfedema è la rimozione dal seno (mastectomia) del tessuto linfatico per il cancro al seno. Ciò può causare linfedema del braccio nel 10-15% dei pazienti. Ciò si verifica perché il drenaggio linfatico del braccio passa attraverso l’ascella, e proprio questi tessuti vengono rimossi durante mastectomia. Rare forme di linfedema che sono presenti dalla nascita (congenite) possono derivare da problemi nello sviluppo dei vasi linfatici.

SINTOMI: Il sintomo principale è un persistente (cronico) gonfiore, di solito del braccio o della gamba.

DIAGNOSI: Il medico dovrà effettuare un esame fisico e porrà domande sulla storia medica del paziente. I seguenti test possono essere effettuati:

  • Scansione TC o la risonanza magnetica;
  • Linfangiografia;
  • Linfoscintigrafia.

TERAPIA: Il trattamento per il linfedema comprende:

  • Compressione (di solito con bendaggi multistrato);
  • Linfodrenaggio manuale;
  • Esercizi fisici.

Il linfodrenaggio manuale è un leggero massaggio terapeutico tecnico in cui la pelle è spostata in certe direzioni basate sulla struttura del sistema linfatico. Ciò aiuta il drenaggio di liquidi attraverso i canali. Il trattamento comprende anche la cura della pelle per prevenire le lesioni, infezioni, la ripartizione della pelle, così come i programmi di esercizi. Questi devono essere accuratamente studiati da un terapeuta. Gli esercizi dovrebbere contribuire al drenaggio senza provocare il gonfiore, che potrebbe rendere la condizione anche peggiore. Indossare calze per comprimere la zona colpita o utilizzare una pompa pneumatica di compressione. Il medico ed il terapeuta decideranno quali sono i migliori metodi di compressione. La chirurgia è utilizzata in alcuni casi, ma il successo è limitato. Il chirurgo deve avere molta esperienza in questo tipo di procedura. Sarà tuttavia necessaria la terapia fisica dopo l’intervento chirurgico per ridurre il linfedema. I tipi di intervento comprendono:

  • Liposuzione;
  • Rimozione di un funzionamento anomalo del tessuto linfatico;
  • Normale trapianto di tessuti linfatici alle zone con anomalie nel drenaggio linfatico (meno comune).

Raramente avvengono innesti chirurgici di bypass. Tali procedure di solito non riescono, e sono spesso fatte sperimentalmente.

PROGNOSI: Il linfedema è una malattia cronica che richiede di solito la terapia per tutta la vita. In alcuni casi, migliora con il tempo, tuttavia, alcuni gonfiori sono permanenti. Possibili complicazioni, oltre al gonfiore, possono essere:

  • Ferite ed ulcere croniche;
  • Ripartizione della pelle.

È necessario stare attenti nella cura della pelle ed igiene. C’è anche un piccolo rischio di sviluppare un cancro nel tessuto linfatico. Contattare un medico se si ha gonfiore nelle braccia, gambe, o linfonodi che non passano.

PREVENZIONE: Alcuni chirurghi utilizzano una tecnica chiamata dissezione del linfonodo sentinella, per evitare che il linfedema si sviluppi dopo l’intervento chirurgico per il cancro al seno. Tuttavia, questa tecnica non è sempre appropriata o efficace.

Fonti: [Kerchner K, Fleischer A, Yosipovitch G. estremità inferiore linfedema aggiornamento: fisiopatologia, diagnosi, trattamento e linee guida. J Am Acad Dermatol. 2008; Freedman DO. Filariosi. In: Goldman L, Ausiello D, eds. Cecil Medicina. 23a ed. Philadelphia, Pa: Saunders Elsevier, 2007; http://health.nytimes.com/health/; Muss HB. Cancro della mammella e della diagnosi differenziale di lesioni benigne. In: Goldman L, Ausiello D, eds. Cecil Medicina. 23a ed. Philadelphia, Pa: Saunders Elsevier, 2007]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento