Giornata Mondiale Senza Tabacco, per una generazione di non fumatori

Il 31 maggio si celebra la Giornata Mondiale Senza Tabacco, ideata nel lontano 1998 dalla Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) per sensibilizzare sugli effetti dannosi del fumo sulla salute. E specialmente quest’anno questa giornata assume una importanza fondamentale per i giovanissimi, coloro che potrebbero dare il via a una generazione di non fumatori e che invece, molto spesso, cedono al vizio della sigaretta per sentirsi grandi o emulare gli amici.

Fumo: gli adolescenti di oggi fumano meno di 20 anni fa

Anche se debellare il vizio del fumo è impossibile, almeno siamo riusciti a ridurre il numero di fumatori. Rispetto agli adolescenti delle scuole superiori di due decenni fa, quelli di oggi sono più propensi a fumare solo occasionalmente, o a fumare meno sigarette al giorno, secondo un nuovo studio americano i cui risultati si riflettono indubbiamente anche sulla situazione europea.