ACCUPRIN Pfizer (Quinapril cloridrato)

ACCUPRIN, Pfizer

CATEGORIA: Farmaci ACE-inibitori.

FORMA FARMACEUTICA: Compresse

PRINCIPI ATTIVI: Quinapril cloridrato

INDICAZIONI: Indicato come trattamento dell’ ipertenzione essenziale e dell’ insufficienza cardiaca congestizia.  In questo caso, nei pazienti che possono presentare il rischio di una eccessiva caduta pressoria, la terapia con Accuprin deve essere iniziata con la dose più  bassa raccomandata ed è necessario eseguire un monitoraggio durante le prime due settimane di trattamento e ogni volta cheil dosaggio di Accuprin viene aumentato. L’utilizzo del prodotto nei pazienti con ipertenzione nefrovascolare, insufficienza reale o in emodialisi è da riservare solo ai casi in cui i benefici siano considerati maggiori dei rischi e sotto stretto controllo medico.  Esiste un aumentato rischio di grave ipotensione e insufficienza renale quando i pazienti con ipertensione nefrovascolare e preesistente stenosi bilaterale o unilaterale dell’ arteria renalevengano trattati con ACE-inibitori. In alcuni casi i pazienti anziani possono risultare più responsivi agli ACE-inibitori rispettoa quelli più giovani per cui è raccomandata la somministrazione di dosi iniziali più basse e la valutazione della funzionalità renale all’ inizio della terapia.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo verso i singoli componentidel prodotto ed in quelli con ipersensibilità ad altro ACE-inibitore. E’ controindicato nei pazienti
con storia di angioedema associato a precedente terapia con altri ACE-inibitori e nei pazienti con edema angioneurotico ereditario o idiopatico. Tra gli effetti collaterali più frequentemente osservati negli studi clinici controllati sono stati cefalea (6,9%), vertigini (4,7%), rinite (3,0%), tosse (3,1%), infezioni alle alte vie respiratorie (2,5%), senso di stanchezza (2,5%), nausea e vomito (2,3%). Tuttavia, nella maggior parte dei casi, questi effetti collaterali sono stati lievi e transitori e la sospensione del trattamento a causa di effetti collaterali si è resa necessaria solo nel 3,2% dei pazienti trattati con Accuprin. Accuprin non è somministrabile in gravidanza e durante l’allattamento. Inoltre, si consiglia di guidare veicoli o intraprendere attività che richiedano un buon livello di vigilanza ed attenzione durante il trattamento con il medicinale.

NOTE: I farmaci ACE-inibitori sono utilizzati nel trattamento dell’ipertensione e dell’insufficienza cardiaca cronica, ma anche nel post-infarto e per curare altri disturbi cardiovascolari. La siglia ACE deriva dalla traduzione inglese di  “Enzima di Conversione dell’Angiotensina” (Angiotensin Converting Enzyme = ACE), che svolge una funzione regolatrice della pressione arteriosa (sistema renina-angiotensina-aldosterone). Questi composti ACE-inibitori sono stati per la prima volta messi in evidenza nel veleno di serpenti. Solitamente, questi farmaci vengono utilizzati anche in associazione ad altre prodotti per la terapia combinata con diuretici o con calcioantagonisti. Inoltre, gli ACE inibitori vengono spesso impiegati anche nelle malattie renali, come la nefropatia diabetica, poichè essi consentono di ridurre l’  eliminazione di proteine (proteinuria) ed impediscono così , almeno in parte, la progressione della malattia (nefroprotezione).

Altri farmaci della stessa categoria: Doxazosina;  Lisinopril, Zestril, Cardura

[Fonti principali: AAVV, MedicineLab.com; AAVV, Hypertension.it; AAVV, Dica33.it;]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento