Alcalosi

Alcalosi

L’alcalosi è una condizione nella quale nel corpo vi sono fluidi di base (alcali) in eccesso. Questo è l’opposto di un altro eccesso di acido (acidosi).

CAUSE: I polmoni e i reni regolano l’acido/basico del corpo. Una diminuzione del biossido di carbonio o un aumento del bicarbonato rendono il corpo troppo alcalino, una condizione chiamata alcalosi. Tipi di alcalosi possono essere:

  • Alcalosi respiratoria, causata da un basso livello di biossido di carbonio. Essere in alta quota o avere una malattia che riduce l’ossigeno nel sangue può causare una respirazione più veloce (iperventilazione), che abbassa i livelli di biossido di carbonio;
  • Alcalosi metabolica,  causata da troppo bicarbonato nel sangue;
  • Alcalosi ipocloremica, causata da un’estrema mancanza o perdita di cloruro, che può verificarsi con vomito prolungato;
  • Alcalosi ipokaliemica, causata da una risposta dei reni ad una estrema mancanza o perdita di potassio, che può verificarsi quando si prendono certi farmaci diuretici;
  • Compensazione dell’alcalosi, si verifica quando il corpo ritorna all’equilibrio acido/basico normale, ma i livelli di bicarbonato e anidride carbonica restano anormali.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Confusione (può progredire in shock o coma);
  • Tremore delle mani;
  • Mal di testa;
  • Spasmi muscolari;
  • Nausea e vomito;
  • Intorpidimento o formicolio alle estremità del viso;
  • Spasmi muscolari prolungati.

DIAGNOSI: Gli esami del pH possono mostrare se avete acidosi o alcalosi. L’esame del bicarbonato e dell’anidride carbonica indicano se la causa di acidosi o alcalosi è respiratoria o metabolica. Esami di alcalosi comprendono:

  • Gas arterioso;
  • Chem-20;
  • Test delle urine;
  • PH delle urine.

TERAPIA: Il trattamento dell’alcalosi dipende dalla causa specifica. Per l’alcalosi causata da iperventilazione, la respirazione in un sacchetto di carta può servire per mantenere più biossido di carbonio. È possibile ricevere ossigeno. Alcune persone hanno bisogno di farmaci per correggere la perdita chimica (come il cloruro di potassio). Il medico controllerà i segni vitali (temperatura, polso, il tasso di respirazione, la pressione del sangue).

PROGNOSI: La maggior parte dei casi di alcalosi rispondono bene al trattamento. Possibili complicazioni possono essere:

  • Aritmie;
  • Coma;
  • Squilibrio elettrolitico (come ipokaliemia).

Contattare un medico se il paziente diventa confuso, incapace di concentrarsi, o non riesce a respirare bene. Recarsi al pronto soccorso per:

  • Perdita di coscienza;
  • Rapido peggioramento dei sintomi;
  • Attacchi epilettici;
  • Gravi difficoltà respiratorie.

PREVENZIONE: La prevenzione dipende dalla causa dell’alcalosi. Normalmente, le persone con reni e polmoni sani, non hanno casi gravi di alcalosi.

Fonte: [http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento