Andropausa

Andropausa

Andropausa è un concetto piuttosto controverso. La parola viene talvolta usata per descrivere un presunto fenomeno medico che avviene negli uomini di mezza età. Si tratta di una riduzione della produzione di ormoni del testosterone e deidroepiandrosterone. Il termine andropausa è fuorviante come terminologia (dovrebbe significare “menopausa maschile”), in quanto suggerisce una equivalenza con la menopausa, un completo e permanente spegnimento fisiologico del sistema riproduttivo, che si verifica solo nelle donne. Il termine esatto sarebbe, secondo alcuni, “sintomatico ipogonadismo da insorgenza tardiva” (o SLOH). Alcuni ricercatori preferiscono il termine “deficit di androgeni dell’invecchiamento maschile”, che riflette in modo più accurato la perdita di produzione di testosterone graduale e asintotica, in contrasto con il più brusco cambiamento connesso con la menopausa. Altri ancora utilizzano il termine “parziale deficit di androgeni da invecchiamento maschile”.

CAUSE: L’andropausa è stato osservata in associazione con Morbo di Alzheimer. In uno studio recente è stato dimostrato come il 98% di cure mediche primarie legate all’osteoporosi rischiano di essere collegate con l’andropausa. Si tratta di un cambiamento biologico che avviene negli uomini durante il normale ciclo di vita. Tuttvia non c’è una completa cessazione della capacità riproduttiva come nella menopausa, infatti alcuni uomini continuano a concepire figli anche oltre i 90 anni. Si tratta infatti solo di una diminuzione della produzione dell’ormone maschile (testosterone). Può portare ad alcuni casi di impotenza. In genere ciò avviene in uomini di età compresa tra i 40 e 55 anni, anche se può verificarsi già nei 35 o dopo i 65. Possono esserci anche altre cause non legate all’età come:

  • Essere in sovrappeso;
  • Una cura sbagliata di una malattia;
  • Essere sessualmente inattivi;
  • Problemi genetici.

Allo studio ci sono anche alcuni fattori ambientali non ancora accertati.

SINTOMI: I sintomi più comuni sono:

  • Perdita di libido;
  • Perdita di potenza sessuale;
  • Nervosismo;
  • Depressione;
  • Difficoltà di memoria;
  • Incapacità di concentrazione;
  • Affaticamento
  • Insonnia;
  • Vampate di calore;
  • Sbalzi di umore;
  • Sudorazione.

TERAPIA: I metodi per curare l’andropausa variano dalla cura del livello di testosterone, alla dieta, all’esercizio fisico, fino alla cura della depressione e dello stress.

PREVENZIONE: Bisognerebbe imparare sin da giovani all’autopalpazione dei genitali perchè una differenza di consistenza o di volume rende consigliabile una visita andrologica. Dopo i 40 anni il danno è pressocchè irreparabile. Altre precauzioni sono le stesse che servono per evitare l’insorgere dell’osteoporosi.

Fonti: [http://en.wikipedia.org/wiki/Andropause]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

1 commento su “Andropausa”

Lascia un commento