Appendicite

Appendicite

L’appendicite è l’infiammazione dell’appendice, cioè una piccola sacca collegata all’intestino crasso.

CAUSE: L’appendicite è una delle cause più comuni di chirurgia d’emergenza. Di solito si verifica quando l’appendice è bloccata a causa di feci, un corpo estraneo o, raramente, un tumore.

SINTOMI: I sintomi variano a seconda del tipo di appendicite. Può essere difficile da diagnosticare nei bambini piccoli, negli anziani e nelle donne in età fertile. Tipicamente, il primo sintomo di dolore avviene nella zona del ventre che comincia a pulsare. Il dolore può essere vago in un primo momento, ma diventa più forte successivamente. Potrebbe portare ad una riduzione dell’appetito, nausea, vomito e febbre non molto alta. Non appena l’infiammazione nell’appendice aumenta, il dolore tende a spostarsi in alto sulla destra dell’addome e si concentra direttamente sopra l’appendice in un luogo chiamato punto di McBurney. Se l’appendice si rompe, il dolore può ridursi brevemente e ci si può sentire meglio. Tuttavia, una volta che il rivestimento della cavità addominale si infiamma e si infetta (una condizione chiamata peritonite), il dolore peggiora e ci si ammala. Il dolore addominale può peggiorare quando si cammina o si tossisce. Anche qualche movimento improvviso può provocare dolore. I sintomi successivi includono:

  • Brividi;
  • Costipazione;
  • Diarrea;
  • Febbre;
  • Perdita di appetito;
  • Nausea;
  • Tremori;
  • Vomito.

DIAGNOSI: Se si ha l’appendicite, il dolore aumenta quando il medico rilascia improvvisamente la pressione dopo aver premuto delicatamente sul ventre, nella zona in basso a destra. Se si tratta di peritonite, toccando la pancia ci può essere uno spasmo dei muscoli. Un esame rettale può rivelare una mollezza addominale o pelvica sul lato destro del corpo. I medici possono diagnosticare l’appendicite secondo la descrizione dei sintomi, l’esame fisico e i test di laboratorio. In alcuni casi, ulteriori prove possono essere necessarie. Queste possono includere:

  • Scansione addominale;
  • Ecografia addominale;
  • Laparoscopia diagnostica.

Un farmaco, chiamato NeutroSpec, è utilizzato per aiutare il medico a diagnosticare l’appendicite nei pazienti in età non superiore ai 5 anni e negli anziani che non mostrano i soliti sintomi.

TERAPIA: Nei casi più semplici, un chirurgo rimuove l’appendice subito dopo aver diagnosticato la condizione. Se l’operazione rivela che l’appendice è normale, il chirurgo rimuove l’appendice ed esplora il resto dell’addome per rilevare eventuali altre cause del dolore. Se una scansione TC mostra che si tratta di un ascesso da un appendice rotta, si può essere curati prima di rimuovere l’appendice e dopo che l’infezione e l’infiammazione sono guariti.

PROGNOSI: Senza complicazioni, è probabile essere dimessi molto in fretta (dopo pochi giorni) dopo l’intervento chirurgico. Se l’appendice subisce rotture prima dell’intervento chirurgico, si dovrà probabilmente recuperare più lentamente, e si hanno maggiori probabilità di sviluppare un ascesso o altre complicazioni. Queste possono essere:

  • Anomalie nelle connessioni tra organi addominali o tra questi organi e la superficie cutanea;
  • Infezione della ferita chirurgica;
  • Peritonite.

Chiamare un medico se:

  • Il dolore è grave, improvviso e forte;
  • Si ha febbre insieme al dolore;
  • Si vomita sangue o si ha una diarrea sanguinosa;
  • Rigidità addominale, cioè è difficile toccare l’addome;
  • Difficoltà nel defecare, specialmente se si vomita molto;
  • Dolori al torace, collo o spalla;
  • Vertigini;
  • Dolore addominale in basso a destra nel ventre, o qualsiasi altro sintomo di appendicite;
  • Nausea e mancanza di appetito;
  • Involontaria perdere peso;
  • Ingiallimento degli occhi o della pelle;
  • Gonfiore per più di 2 giorni;
  • Diarrea per più di 5 giorni, o se un bambino ha avuto diarrea per 2 giorni o vomito per 12 ore;
  • Dolori addominali per più di una settimana;
  • Si avvertono bruciori urinando;
  • Incontinenza;
  • Se il dolore peggiora quando si prendono medicinali o si mangia.

Fonti: [JM Wolfe, Henneman PL. Appendicite acuta. In: J. Rosen Marx ‘s Medicina d’urgenza: Concetti e pratica clinica. 6a ed. St Louis, Mo: Mosby, 2006; http://health.nytimes.com/health/; Maa J, Kirkwood JS. L’appendice. In: Townsend CM, RD Beauchamp, BM Evers, Mattox KL, eds. Sabiston Libro di Chirurgia, 18a ed. St Louis, MO: WB Saunders, 2008; US Food and Drug Administration. FDA Problemi di sanità pubblica consultivo per l’utilizzo di NeutroSpec, [tecnezio (99m Tc) Fanolesomab], Imaging di agente per la diagnosi di appendicite. Rockville, MD: Ufficio Stampa nazionale; 19 dicembre 2005; Lione C, Clark DC. La diagnosi di dolore addominale acuto nei pazienti più anziani. Am Fam medico. 1 novembre 2006; Ebell MH. La diagnosi di appendicite: parte 1. Storia e esame fisico. Am Fam medico. 2008; Bundy DG, Byerley JS, Liles EA, Perrin EM, Katznelson J, Rice HE. Questo bambino ha l’appendicite? JAMA. 25 luglio 2007.]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento