Ascariasi

Ascariasi

L’ascariasi è l’infezione proveniente dal parassita Ascaris lumbricoides.

CAUSE: L’ascariasi è causata dal consumo di alimenti o bevande contaminati con uova del parassita. E’ la più comune infezione intestinale dovuta ad un parassita o verme. Essa è spesso favorita da scarsa igiene personale, scarsa igiene nei luoghi frequentati, specialmente se le feci umane vengono usate come fertilizzante.

Una volta consumate, le uova si schiudono e rilasciano immature larve di nematodi dentro l’intestino. Le larve poi passano attraverso il sangue ai polmoni, escono attraverso le grandi vie aeree polmonari, e rientrano nella bocca, per ritornare nello stomaco e nell’intestino. Durante il movimento attraverso i polmoni le larve possono produrre una non comune forma di polmonite detta polmonite eosinofila. Una volta che sono tornati negli intestini, le larve di nematodi adulte maturano. I vermi adulti vivono nell’intestino dove depongono le uova.

Si stima che un miliardo di persone nel mondo ne sono infette. L’ascariasi si verifica in persone di tutte le età, anche se i bambini sono più gravemente colpiti rispetto agli adulti.

SINTOMI: La maggior parte delle volte, non ci sono sintomi. Se ci sono, essi possono comprendere:

  • Sangue nella saliva;
  • Tosse;
  • Febbre bassa;
  • Vermi nelle feci;
  • Mancanza di respiro;
  • Eruzione cutanea;
  • Mal di stomaco;
  • Si vomitano vermi;
  • Rantolo;
  • Vermi che escono dal naso o dalla bocca.

DIAGNOSI: La persona infetta può mostrare segni di malnutrizione. Test per diagnosticare questa condizione sono:

  • Raggi-X addominali;
  • Conta completa delle cellule ematiche;
  • Esame di uova e parassiti nelle feci.

TERAPIA: Il trattamento comprende farmaci che paralizzano o uccidono vermi e parassiti intestinali, come albendazolo o mebendazolo. Se vi è un blocco nell’intestino causato da un gran numero di vermi, l’endoscopia o, raramente, un intervento chirurgico possono essere necessari.

PROGNOSI: La maggior parte delle persone guariscono dai sintomi dell’infezione, anche senza trattamento, sebbene esse possano continuare ad avere i parassiti nel loro corpo. Complicazioni possono essere causate da vermi adulti che si muovono dentro alcuni organi o moltiplicarsi e causare un blocco intestinale. Possibili complicazioni possono essere:

  • Secrezione o ostruzione nel tratto biliare;
  • Blocco dell’intestino;
  • Perforazione nel budello.

Contattare un medico se si è viaggiato in una zona ad alto rischio e si hanno i sintomi dell’ascariasi. Chiamare anche se i sintomi peggiorano, non migliorano con la terapia, oppure se ne nascono di nuovi.

PREVENZIONE: Migliori condizioni igieniche nei Paesi in via di sviluppo riducono il rischio in queste malattie. Nelle zone in cui questo disturbo è comune, è di routine il trattamento con farmaci antiparassitari.

Fonti: [Kazura JW. Nematode infezioni. In: Goldman L, Ausiello D, eds. Cecil Medicina. 23a ed. Philadelphia, PA: Saunders Elsevier, 2007; http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento