Delirio

Delirio

Delirio è un’improvvisa e forte confusione con rapidi cambiamenti nella funzione del cervello che si verificano con la malattia fisica o mentale.

CAUSE: Il delirio è più spesso causato da una malattia di solito temporanea e reversibile. Molti disturbi causano delirio, comprese le condizioni che privano il cervello di ossigeno o di altre sostanze. Le cause più comuni includono:

  • Abuso di droghe;
  • Infezioni come quelle del tratto urinario o polmonite (nelle persone che hanno già un danno cerebrale da ictus o demenza);
  • Veleni;
  • Disturbi di base da fluidi, elettroliti o acidi.

I pazienti con più gravi lesioni cerebrali hanno più probabilità di delirare durante la malattia.

SINTOMI: Il delirio comporta un cambio rapido di stati mentali (per esempio, da letargia ad agitazione, che poi torna alla letargia). I sintomi comprendono:

  • Cambiamenti nella veglia (di solito si sta più attenti al mattino, meno durante la notte);
  • Cambiamenti nella sensazione e nella percezione;
  • Variazioni del livello di coscienza o di consapevolezza;
  • Modifiche nei movimenti (per esempio, possono essere inattivi o lenti);
  • Modifiche nel sonno;
  • Confusione (disorientamento) su tempo o luogo;
  • Diminuzione della memoria a breve termine;
  • Impossibile ricordare eventi da quando il delirio ha avuto inizio (amnesia anterograda);
  • Impossibile ricordare eventi passati (amnesia retrograda);
  • Attenzione disturbata;
  • Incapacità di pensare o di comportarsi in maniera adeguata;
  • Problemi di concentrazione;
  • Pensiero disorganizzato;
  • Discorso incoerente;
  • Incapacità di interrompere questi comportamenti;
  • Cambiamenti emozionali o di personalità;
  • Rabbia;
  • Ansia;
  • Apatia;
  • Depressione;
  • Euforia;
  • Irritabilità;
  • Movimenti innescati da cambiamenti nel sistema nervoso (agitazione psicomotoria).

DIAGNOSI: I seguenti test possono avere risultati anormali:

  • Un esame del sistema nervoso (esame neurologico);
  • Analisi psicologica;
  • Prove di sensazione, del pensiero (funzione cognitiva), e della funzione motoria.

I seguenti test possono anche essere fatti:

  • Livelli di ammoniaca;
  • Livelli di B12;
  • Esame chimico del sangue;
  • Analisi del gas nel sangue;
  • Radiografia del torace;
  • Analisi del liquido cerebrospinale;
  • CPK (creatinfosfochinasi);
  • Test dei livelli di droghe e alcool (test tossicologico);
  • Elettroencefalogramma;
  • Test del glucosio;
  • TAC al capo;
  • Risonanza magnetica al capo;
  • Test di funzionalità epatica;
  • Prova dello stato mentale;
  • Livelli sierici di calcio;
  • Elettroliti sierici;
  • Livelli sierici di magnesio;
  • Test di funzionalità tiroidea;
  • Livelli dell’ormone tireotropo;
  • Analisi delle urine.

TERAPIA: L’obiettivo della terapia è di controllare o invertire la causa dei sintomi. Il trattamento dipende dalla condizione che causa il delirio. La diagnosi e la cura dovrebbero avere luogo in un ambiente piacevole, confortevole, che fisicamente dia la sensazione di un ambiente sicuro. La persona può avere bisogno di rimanere in ospedale per un breve periodo di tempo. Il cambiamento di farmaci che aggravano la confusione, o che non sono necessari, può migliorare la funzione mentale. Farmaci che possono aggravare la confusione comprendono:

  • Alcol e droghe illegali;
  • Analgesici;
  • Anticolinergici;
  • Depressori del sistema nervoso centrale;
  • Cimetidina;
  • Lidocaina.

I disturbi che contribuiscono alla confusione devono essere trattati. Questi possono includere:

  • Insufficienza cardiaca;
  • Diminuzione di ossigeno (ipossia);
  • Alta livelli di biossido di carbonio;
  • Disturbi della tiroide;
  • Anemia;
  • Malnutrizione;
  • Infezioni;
  • Insufficienza renale;
  • Insufficienza epatica;
  • Condizioni psichiatriche (come ad esempio la depressione).

Trattamento medico e disturbi mentali spesso notevolmente migliorano la funzione mentale. I farmaci possono essere necessari per il controllo dei comportamenti aggressivi o agitati. Questi sono di solito assunti in basse dosi e adattati in base alle necessità. I farmaci comprendono:

  • Antagonisti della dopamina (aloperidolo, olanzapina, risperidone, clozapina);
  • Umore stabilizzanti (fluoxetina, imipramina, citalopram);
  • Farmaci sedativi (clonazepam o diazepam);
  • Serotoninergici (trazodone, buspirone);
  • Tiamina.

Alcune persone affette da delirio possono beneficiare di apparecchi acustici, occhiali, o un intervento chirurgico di cataratta. Altri trattamenti che possono essere utili:

  • Modifica del comportamento inaccettabile per il controllo dei comportamenti pericolosi;
  • Orientamento alla realtà per ridurre il disorientamento.

PROGNOSI: La condizione acuta che provoca delirio può verificarsi con disturbi cronici che causano demenza. Sindromi cerebrali acute possono essere reversibili curando la causa. Il delirio spesso dura solo circa una settimana, anche se può richiedere diverse settimane per far tornare la funzione mentale a livelli normali. Il pieno recupero è possibile. Eventuali complicazioni possono essere:

  • Perdita della capacità di funzione o la cura di sè;
  • Perdita della capacità di interagire;
  • Progressione fino al coma;
  • Effetti collaterali da farmaci.

Fonte: [http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento