Dermatite erpetiforme

Dermatite erpetiforme

La dermatite erpetiforme è uno sfogo pruriginoso in vesciche. E’ una malattia cronica, il che significa che continua per un lungo periodo di tempo.

CAUSE: La dermatite erpetiforme di solito inizia in persone di circa 20 anni, anche se a volte possono essere colpiti anche i bambini. Capita in egual modo tra uomini e donne. La causa è sconosciuta. Tuttavia, la dermatite erpetiforme è spesso legata alla sensibilità al glutine (celiachia).

SINTOMI: La dermatite erpetiforme provoca di solito molto prurito. Nella maggior parte dei casi le bolle appaiono sui gomiti, ginocchia, schiena e glutei. Spesso l’eruzione cutanea è della stessa forma e dimensioni su entrambi i lati. I sintomi della dermatite erpetiforme tendono ad andare e venire in continuazione.

DIAGNOSI: Una biopsia della pelle ed il test di immunofluorescenza diretta della pelle di solito bastano per diagnosticare la malattia. Il medico può raccomandare anche una biopsia degli intestini.

TERAPIA: Il farmaco più utilizzato è il Dapsone, un antibiotico, che può essere efficace nella maggior parte dei pazienti. Una rigorosa dieta senza glutine può essere inoltre raccomanda per controllare la malattia. Aderendo a questa dieta è possibile evitare di prendere i farmaci e prevenire le complicanze.

PROGNOSI: La malattia può essere controllata con la terapia. Senza dieta si rischia di contrarre un cancro intestinale. Possibili complicazioni possono essere:

  • Malattie della tiroide;
  • Tumori degli intestini.

Contattare un medico se si ha una eruzione cutanea che continua a persistere, nonostante il trattamento a casa.

PREVENZIONE: Non sono noti metodi di prevenzione di questa malattia. Le persone con questa condizione possono essere in grado di prevenire le complicazioni evitando cibi che contengono glutine.

Fonti: [Habif TP. Dermatologia clinica. 4a ed. St. Louis, Mo: Mosby, 2004; http://health.nytimes.com/health/; McPherson RA, Pincus MR. Henry’s diagnosi clinica e la gestione da laboratorio. 21a ed. St. Louis, Mo: WB Saunders, 2006]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento