Dermatite seborroica

Dermatite seborroica

La dermatite seborroica è una comune condizione infiammatoria della pelle che provoca sfoghi a scaglie di colore bianco-giallastro in settori come il cuoio capelluto o dentro l’orecchio. Essa può verificarsi con o senza la pelle arrossata. Può colpire anche i neonati.

CAUSE: La dermatite seborroica si pensa sia dovuta ad una combinazione di produzione di un eccesso di idratazione e irritazione della pelle dovuta ad un lievito lipofilico chiamato malassezia. Sembra sia una malattia ereditaria, ma ha anche diversi fattori di rischio come:

  • Stress;
  • Stanchezza;
  • Condizioni meteorologiche estreme;
  • Pelle grassa;
  • Shampoo o infrequente pulizia della pelle;
  • Uso di creme che contengono alcool;
  • Disturbi della pelle (come l’acne)
  • Obesità.

Condizioni neurologiche, tra cui il morbo di Parkinson, trauma cranico e ictus possono essere associate alla dermatite seborroica. Il virus di immunodeficienza umana (HIV) è stato anche collegato ad un aumento dei casi di dermatite seborroica.

SINTOMI: La malattia può verificarsi in diverse aree del corpo. In genere si forma in punti in cui la pelle è molto idratata o grassa. Comunemente le zone più colpite includono il cuoio capelluto, le sopracciglia, le palpebre, pieghe del naso, le labbra, dietro le orecchie, nell’orecchio esterno e lungo le pieghe della pelle a metà del corpo. Nei neonati la dermatite seborroica, chiamata anche crosta lattea, è innocua e temporanea. Essa appare sotto forma di crosta spessa di colore giallo o marrone sotto il cuoio capelluto. Scaglie simili si possono trovare anche sulle palpebre, orecchie, intorno al naso, e nell’inguine. Può capitare in bambini fino a 3 anni.

La crosta lattea non è contagiosa e non è causata da una scarsa igiene. Non si tratta di una reazione allergica, e non è pericolosa. Essa può causare o no il prurito. Se ci si gratta, l’eccessivo graffiare della superficie può causare infiammazione supplementare, e verificare lievi infezioni o emorragie. In generale, i sintomi della dermatite seborroica comprendono:

  • Lesioni cutanee;
  • Croste in una più vasta area;
  • Scaglie della pelle di colore bianco o giallastro, oleose e simili alla forfora;
  • Prurito;
  • Lieve arrossamento;
  • Perdita dei capelli.

DIAGNOSI: La diagnosi si basa sulla presenza e la localizzazione delle lesioni della pelle.

TERAPIA: È possibile curare la secchezza e la desquamazione con shampoo antiforfora. Strofinare i capelli vigorosamente e frequentemente (preferibilmente ogni giorno). Allentare le croste con le dita e risciacquarle accuratamente. I principi attivi in questi shampoo includono acido salicilico, catrame di carbone, zinco, resorcin, ketoconazolo, o selenio. Nei casi gravi si possono prescrivere shampoo o lozioni contenenti selenio, ketoconazolo, o corticosteroidi. Se la dermatite compare sul viso o sul torace, medicare con la lozione due volte al giorno. La dermatite seborroica può migliorare in estate, soprattutto con attività all’aria aperta. Nei neonati:

  • Massaggiare delicatamente il cuoio capelluto con le dita o un pennello morbido per allentare le croste e migliorare la circolazione del cuoio capelluto;
  • Lasciare il bambino al sole dopo uno shampoo delicato, mentre le scaglie sono presenti. Una volta guarite, si può ridurre lo shampoo due volte a settimana;
  • Assicurarsi di risciacquare tutto il sapone;
  • Spazzolare i capelli del bambino pulito dopo ogni shampoo e più volte durante il giorno;
  • Se le scaglie non si allentano facilmente lavandole, applicare alcuni oli minerali sul cuoio capelluto e avvolgerlo al caldo, con panni umidi intorno alla testa fino ad un’ora prima del lavaggio. Poi, fare lo shampoo come indicato sopra.
  • Se le croste continuano ad essere un problema, o se provocano disagio, soprattutto a causa dei graffi, rivolgersi al proprio medico. Egli può prescrivere una crema o lozione da applicare al cuoio capelluto del bambino più volte al giorno.

PROGNOSI: La dermatite seborroica è una malattia cronica, ma può essere controllata con la terapia. Spesso ha periodi di inattività. Possibili complicazioni possono essere:

  • Angoscia psicologica, bassa autostima, imbarazzo;
  • Secondarie infezioni batteriche o fungine.

PREVENZIONE: La gravità della dermatite seborroica può essere ridotta mediante il controllo dei fattori di rischio e prestando grande attenzione alla cura della pelle.

Fonti: [Habif TP. Dermatologia clinica. 4a ed. St. Louis, Mo: Mosby; 2004; http://health.nytimes.com/health/; Noble J. Textbook of Primary Care Medicine. 3a ed. St. Louis, Mo: Mosby; 2001]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento