Ginocchio varo

Ginocchio varo

Il ginocchio varo è una condizione in cui le ginocchia restano divaricate quando una persona si trova con i piedi e le caviglie unite.

CAUSE: I neonati nascono con le gambe storte a causa della loro posizione ripiegata in utero. Le gambe storte del bambino cominciano a raddrizzarsi una volta che comincia a camminare e le gambe cominciano a sopportare il peso (circa 12-18 mesi di età). L’aspetto normale di solito è raggiunto dal momento in cui il bambino ha 3 anni. In questo momento, un bambino di solito può stare con le caviglie e le ginocchia unite. Se le gambe ad arco persistono in questo periodo, il bambino si dice abbia le gambe storte o il ginocchio varo.

Se le gambe sono gravemente arcuate, può essere un segno di rachitismo, causato da una carenza di vitamina D. Le persone di colore sono più a rischio. Altre cause di ginocchio varo includono il morbo di Blount, displasie ossee, e intossicazione da piombo o fluoro.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Ginocchia che non si toccano stando con i piedi uniti;
  • Gambe arcuate su entrambi i lati del corpo;
  • Gambe storte oltre i 3 anni.

DIAGNOSI: Un medico può diagnosticare solitamente il ginocchio varo semplicemente guardando il bambino. Gli esami del sangue possono essere necessari per escludere il rachitismo. I raggi-X possono essere fatti se il bambino ha più di 3 anni, se la curvatura peggiora, se è asimmetrica, o se altri sintomi suggeriscono una malattia.

TERAPIA: Nessun trattamento è raccomandato per il ginocchio varo, a meno che la condizione sono sia estrema. Il bambino deve essere rivalutato almeno ogni 6 mesi. Se la condizione è grave, scarpe speciali possono essere indossate per ruotare i piedi verso l’esterno. A volte, in un adolescente con ginocchio varo grave, la chirurgia viene eseguita per correggere la deformità.

PROGNOSI: In molti casi si può guarire, e di solito non c’è problema a stare in piedi. Di solito non ci sono complicazioni. Contattare un medico se il bambino mostra persistente peggioramento delle gambe dopo i 3 anni.

PREVENZIONE: Non c’è prevenzione nota, tranne l’evitare il rachitismo. Assicurarsi che il bambino abbia una normale esposizione ai raggi solari e livelli adeguati di vitamina D nella dieta.

Fonti: [Canale ST. Osteocondrosi o epifisite e altre affezioni varie. In: Canale ST, Beatty JH, eds. Campbell ‘s Operativa Ortopedia. 11 ° ed. Philadelphia, PA: Mosby Elsevier, 2007; http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento