Idronefrosi unilaterale

Idronefrosi unilaterale

L’idronefrosi unilaterale è un gonfiore di un rene a causa di una difficoltà di passaggio dell’urina.

CAUSE: L’idronefrosi è una condizione che si verifica con una malattia, ma non è una malattia lei stessa. Le condizioni che sono spesso associate con l’idronefrosi unilaterale includono:

  • Uropatia acuta ostruttiva unilaterale;
  • Uropatia cronica ostruttiva unilaterale;
  • Reflusso vesicoureterico (riflusso di urina dalla vescica al rene);
  • Nefrolitiasi (calcoli renali);
  • Idronefrosi che si verifica senza una causa nota durante la gravidanza.

L’idronefrosi unilaterale si verifica in circa una persona su 100.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Dolore al fianco;
  • Massa addominale;
  • Nausea e vomito;
  • Infezioni del tratto urinario;
  • Febbre;
  • Minzione dolorosa (disuria);
  • Aumento della frequenza urinaria;
  • Aumento dell’urgenza urinaria.

A volte l’idronefrosi unilaterale può non avere sintomi.

DIAGNOSI: L’idronefrosi unilaterale è solitamente identificata con i seguenti test:

  • Risonanza Magnetica addominale;
  • Tomografia Computerizzata dei reni o nell’addome;
  • Pielogramma per via endovenosa;
  • Renografia dell’isotopo (scansione dei reni);
  • Ecografia dei reni o nell’addome.

TERAPIA: Il trattamento e la prognosi per l’idronefrosi unilaterale dipenderanno da ciò che è l’ha causata. La terapia può comprendere:

  • Uno stent ureterale (tubo che permette all’uretere di svuotare la vescica);
  • Nefrostomia (consente all’urina bloccata di uscire attraverso il retro);
  • Antibiotici per le infezioni.

I pazienti che hanno un solo rene, che sono immuno-compromessi come malati di diabete o HIV, o che hanno ricevuto un trapianto devono essere curati prontamente. Gli antibiotici preventivi possono essere prescritti per diminuire il rischio di infezioni del tratto urinario in pazienti che hanno idronefrosi a lungo termine.

PROGNOSI: Un’idronefrosi prolungata può scaturire in una perdita della funzione renale. Possibili complicazioni, se l’idronefrosi non viene curata, possono essere:

  • Rene danneggiato permanentemente;
  • Insufficienza renale.

Contattare un medico se avete prolungato o grave dolore al fianco, o se si sospetta l’idronefrosi.

PREVENZIONE: La prevenzione dei disturbi associati con l’idronefrosi unilaterale prevengono questa condizione.

Fonti: [Wein AJ, et al. Campbell-Walsh Urology. 9th ed. St. Louis, Mo: WB Saunders, 2007; http://health.nytimes.com/health/; Goldman L, Ausiello D, et al. Cecil Textbook of Medicine, 22a ed. Philadelphia, PA: WB Saunders, 2004]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento