Ipertensione

Ipertensione

L’ipertensione è il termine utilizzato per descrivere l’alta pressione sanguigna. La lettura della pressione sanguigna è misurata in millimetri di mercurio (mmHg) ed è misurata con due numeri. Ad esempio, 120 su 80 (scritto come 120/80 mmHg). Il primo è il numero della pressione sistolica, la pressione creata quando il cuore batte. Si ritiene alta se è costantemente oltre 140; il secondo è il numero di pressione diastolica, la pressione all’interno dei vasi sanguigni quando il cuore è a riposo. Si ritiene alta se è costantemente superiore a 90. Uno o entrambi questi numeri possono essere troppo alti. La condizione nominata pre-ipertensione si ha quando la pressione arteriosa sistolica è compresa tra 120 e 139 o la pressione arteriosa diastolica è compresa tra 80 e 89 su molteplici letture. Se si dispone di pre-ipertensione, vi sono maggiori probabilità di sviluppare l’alta pressione sanguigna.

CAUSE: Le misurazioni della pressione sanguigna sono il risultato della forza del sangue prodotta dal cuore e le dimensioni e la condizione delle arterie. Molti fattori possono influenzare la pressione del sangue, tra cui:

  • Quanta acqua e sale si hanno nel corpo;
  • La condizione dei reni, sistema nervoso, o vasi sanguigni;
  • I diversi livelli di ormoni del corpo.

L’alta pressione sanguigna può influenzare tutti i tipi di persone. Si ha un rischio più elevato di avere l’ipertensione se si hanno casi precedenti in famiglia. L’alta pressione sanguigna è più comune nei paesi africani, americani e di razza caucasica. Il fumo, l’obesità e il diabete, sono tutti fattori di rischio per l’ipertensione. La maggior parte delle volte la causa non è identificata (ipertensione essenziale). L’alta pressione sanguigna dovuta ad una condizione specifica, abitudine, o medicinali è chiamata ipertensione secondaria. Troppo sale nella dieta può portare a livelli elevati di pressione arteriosa. L’ipertensione secondaria può anche essere dovuta a:

  • Tumore della ghiandola surrenale;
  • L’abuso di alcool;
  • Ansia e stress;
  • Arteriosclerosi;
  • Pillole anticoncezionali;
  • Coartazione della aorta;
  • Consumo di cocaina;
  • Sindrome di Cushing;
  • Diabete;
  • Malattie renali (Glomerulonefrite o infiammazione dei reni, insufficienza renale, stenosi dell’arteria renale, ostruzione o restringimento vascolare);
  • Farmaci come soppressori di appetito, corticosteroidi, farmaci per l’emicrania;
  • Sindrome emolitica-uremica;
  • Porpora di Schonlein-Henoch;
  • Obesità;
  • Dolore;
  • Periartritie nodosa;
  • Feocromocitoma;
  • Gravidanza (ipertensione gestazionale);
  • Iperaldosteronismo primario;
  • Stenosi dell’arteria renale;
  • Fibrosi retroperitoneale;
  • Tumore di Wilms.

SINTOMI: La maggior parte delle volte, non ci sono sintomi. I sintomi che possono verificarsi comprendono:

  • Dolore toracico;
  • Confusione;
  • Percezione di rumore o ronzio;
  • Battito cardiaco irregolare;
  • Epistassi;
  • Stanchezza;
  • Modifiche della vista.

Se si dispone di un forte mal di testa o di uno qualsiasi dei sintomi sopra, consultare immediatamente il medico. Questi possono essere i segni di una complicazione o dell’alta pressione del sangue (ipertensione maligna).

DIAGNOSI: Il medico esegue un esame fisico e controlla la pressione del sangue. Se la misurazione è elevata, il medico può diagnosticare l’ipertensione. Le misurazioni devono essere ripetute nel tempo, in modo che la diagnosi possa essere confermata. E’ possibile controllare la pressione del sangue a casa. Altri test possono essere fatti per cercare del sangue nelle urine o l’insufficienza cardiaca. Il medico dovrà cercare segnali di complicazioni al cuore, reni, occhi, e altri organi. Questi test possono includere:

  • Chem-20;
  • Ecocardiogramma;
  • Analisi delle urine;

TERAPIA: L’obiettivo del trattamento è quello di ridurre la pressione arteriosa in modo che si abbia un minor rischio di complicanze. Ci sono molti farmaci che possono essere utilizzati per curare l’ipertensione, tra cui:

  • Alfa bloccanti;
  • Angiotensina-conversione dell’angiotensina (ACE);
  • Angiotensina bloccante del recettore (ARBs);
  • Beta-bloccanti;
  • Anticalcio;
  • Diuretici;
  • Inibitori della renina, compresi aliskiren (Tekturna);
  • Vasodilatatori.

Il medico può anche assegnare degli esercizi per la perdita di peso, seguiti da una dieta sana. Se si ha la pre-ipertensione, il medico consiglierà gli stessi cambiamenti nello stile di vita per portare la pressione del sangue verso il basso entro i valori normali. Spesso, un singolo farmaco per la pressione arteriosa non può essere sufficiente per controllare la pressione del sangue, e potrebbe essere necessario prenderne due o più.

PROGNOSI: La maggior parte delle volte l’alta pressione sanguigna può essere controllata con la medicina e cambiamenti nello stile di vita. Possibili complicazioni sono:

  • Dissezione aortica;
  • Arteriosclerosi;
  • Danni cerebrali;
  • Insufficienza cardiaca congestizia;
  • Danni renali;
  • Insufficienza renale;
  • Attacchi di cuore;
  • Malattie cardiache;
  • Infarto;
  • Perdita della vista.

PREVENZIONE: Gli adulti dovrebbero avere la loro pressione arteriosa controllata sistematicamente. Cambiamenti nello stile di vita possono aiutare a controllare la pressione sanguigna come:

  • Perdere peso se si è in sovrappeso. L’eccesso di peso affatica il cuore. In alcuni casi, la perdita di peso può essere l’unica terapia necessaria;
  • Esercizio regolare. Se possibile, fare 30 minuti di ginnastica più volte a settimana;
  • Avere una dieta ricca di frutta, verdura, e a basso tenore di grassi da prodotti lattiero-caseari, riducendo al tempo stesso l’assunzione di grassi saturi;
  • Evitare di fumare;
  • Se si soffre di diabete, mantenere il livello di zucchero nel sangue sotto controllo;
  • Non consumare più di 1 o 2 bevande alcoliche al giorno;
  • Provare a gestire lo stress.

Fonti: [Settimo Rapporto del Comitato Nazionale comune sulla prevenzione, l’individuazione, la valutazione e il trattamento della pressione alta (JNC 7). Rockville, Md National Heart, Lung, e il Sangue Istituto, Dipartimento di Salute e Servizi Umani; agosto 2004; Kaplan NM. Ipertensione arteriosa sistemica: terapia. In: Libby P, Bonow RO, Mann DL, Zipes DP, eds. Braunwald di malattie cardiache: un libro di testo di medicina cardiovascolare. 8a ed. Philadelphia, PA: Elsevier Saunders, 2007; http://health.nytimes.com/health/; Wolff T, Miller T. prove per la riaffermazione della US Preventive Services Task Force raccomandazione in materia di selezione per l’alta pressione sanguigna. Ann Intern Med. 2007]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

18 commenti su “Ipertensione”

Lascia un commento