Ipertiroidismo

Ipertiroidismo

L’ipertiroidismo è una condizione in cui la ghiandola tiroidea è iperattiva, e produce troppi ormoni della tiroide (tiroxina chiamato [T4] e triodotironina [T3]). Gli ormoni sono sostanze che influenzano il controllo del corpo e di molte sue importanti funzioni.

CAUSE: La tiroide è situata nel collo. Essa produce diversi ormoni che controllano il modo in cui ogni cellula del corpo utilizza l’energia (metabolismo). La tiroide è parte del sistema endocrino. L’ipertiroidismo si verifica quando la tiroide rilascia troppi ormoni per un breve o lungo periodo di tempo. In tal caso si parla di ipertiroidismo acuto oppure cronico. Molte malattie o condizioni possono causare questo problema, tra cui:

  • Assumere troppo iodio;
  • Morbo di Graves;
  • Infiammazione (irritazione e gonfiore) della tiroide a causa di infezioni virali o altre cause;
  • Metastasi non-cancerose nella tiroide o nella ghiandola pituitaria;
  • Assunzione di grandi quantità di ormone tiroideo;
  • Tumori ai testicoli o alle ovaie.

Il morbo di Graves incide per l’85% su tutti i casi di ipertiroidismo.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Difficoltà di concentrazione;
  • Affaticamento;
  • Frequenti movimenti intestinali;
  • Gozzo (la ghiandola della tiroide è visibilmente allargata) o noduli tiroidei;
  • Intolleranza al calore;
  • Aumento dell’appetito;
  • Aumento della sudorazione;
  • Periodi mestruali irregolari nelle donne;
  • Nervosismo;
  • Irrequietezza;
  • Perdita di peso (o più di rado, aumento di peso);
  • Sviluppo della mammella negli uomini;
  • Cute umida;
  • Diarrea;
  • Perdita dei capelli;
  • Tremore delle mani;
  • Debolezza;
  • Alta pressione sanguigna;
  • Prurito generale;
  • Mancanza di periodi mestruali nelle donne;
  • Nausea e vomito;
  • Occhi sporgenti;
  • Rapido o forte battito cardiaco irregolare (palpitazioni);
  • Pelle arrossata o vampate di calore;
  • Difficoltà nel dormire.

DIAGNOSI: L’esame fisico può rivelare l’allargamento della tiroide, gozzo, o un aumento della frequenza cardiaca. La pressione arteriosa sistolica può essere elevata. Gli esami di laboratorio che valutano la funzione della tiroide sono i livelli sierici di TSH (ormone tireotropo) di solito bassa, e T3 e T4 (di solito alte). Questa malattia può anche influenzare i risultati dei seguenti esami:

  • Colesterolo;
  • Test del glucosio;
  • Assorbimento di iodio radioattivo;
  • T3RU;
  • Trigliceridi;
  • Vitamina B-12.

TERAPIA: La condizione è trattata a seconda della causa e della gravità dei sintomi, ma di solito è trattata con:

  • Farmaci antitiroidei;
  • Iodio radioattivo;
  • Chirurgia per rimuovere la tiroide.

Se la tiroide deve essere rimossa con radiazioni o chirurgia, si deve intraprendere una cura ormonale sostitutiva tramite pillole per il resto della vita. I beta-bloccanti, come il propranololo sono utilizzati per la cura di alcuni dei sintomi, tra cui rapida frequenza cardiaca, sudorazione, ansia ed in ogni caso finché l’ipertiroidismo non può essere controllato.

PROGNOSI: L’ipertiroidismo è generalmente curabile e solo raramente mette in pericolo la vita. Alcune delle sue cause possono essere guarite senza terapia. L’ipertiroidismo causato dal morbo di Graves di solito peggiora nel corso del tempo. Esso ha molte complicanze, alcune delle quali sono gravi e incidono sulla qualità della vita. Altre terapie come lo iodio radioattivo, la chirurgia e farmaci per ormoni tiroidei sostituivi possono avere complicazioni, tra cui:

  • Complicanze al cuore correlate alla rapida frequenza cardiaca, insufficienza cardiaca e fibrillazione atriale;
  • Crisi tiroidea o acuto peggioramento dei sintomi che possono verificarsi con l’infezione o lo stress come febbre, diminuzione della vigilanza mentale e dolori addominali;
  • Aumento del rischio di osteoporosi;
  • Complicazioni connesse alla chirurgia come cicatrici al collo, raucedine da danni ai nervi alle corde vocali e un basso livello di calcio da danni alle ghiandole paratiroidee (situate vicino alla ghiandola tiroidea);
  • Complicazioni causate dalla terapia ormonale sostitutiva. Se sono assegnati troppo pochi ormoni compaiono i sintomi di ipoattività della tiroide come fatica, l’aumento dei livelli di colesterolo, aumento di peso, depressione e rallentamento dell’attività mentale e fisica. Se sono dati troppi ormoni tornano i sintomi dell’ipertiroidismo.

PREVENZIONE: Recarsi in ospedale in caso di:

  • Cambiamento di coscienza;
  • Vertigini;
  • Rapido o irregolare battito cardiaco;
  • Depressione;
  • Lentezza mentale e fisica;
  • Aumento di peso.

Non sono noti modi per prevenire l’ipertiroidismo.

Fonti: [AACE tiroide task force. Associazione americana di clinica medica Endocrinologia linee guida per la pratica clinica per la valutazione e il trattamento di ipertiroidismo e ipotiroidismo. Endocr Pract. 2002; Davies TF, Larsen PR. Thyrotoxicosis. In: Koronenberg HM, Shlomo M, Polonsky KS, Larsen PR, eds. Williams Libro di Endocrinologia. 11 ° ed. Philadelphia, PA: Elsevier Saunders, 2008; http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

1 commento su “Ipertiroidismo”

Lascia un commento