Ipoglicemia

Ipoglicemia

L’ipoglicemia è una condizione che si verifica quando il livello di zucchero nel sangue (glucosio) è troppo basso.

CAUSE: L’ipoglicemia si verifica quando:

  • Lo zucchero nel corpo è consumato troppo in fretta;
  • Il glucosio viene rilasciato nel sangue troppo lentamente;
  • Viene rilasciata nel sangue troppa insulina.

L’insulina è un ormone che riduce il livello di glucosio nel sangue. Essa è prodotta dal pancreas in risposta ad un maggiore livello di glucosio. L’ipoglicemia è relativamente comune nelle persone con diabete. Essa si verifica quando:

  • Si prende troppa insulina attraverso medicinali per il diabete;
  • Non si mangia a sufficienza;
  • Se l’esercizio fisico aumenta improvvisamente senza aumentare la quantità di cibo in maniera proporzionale.

Si tratta di una condizione abbastanza comune anche nei neonati. I bambini nati da madri con il diabete possono avere una grave ipoglicemia. Questa si traduce in perdita di coscienza chiamata anche insulina-shock. L’ipoglicemia idiopatica si verifica senza una causa nota. Le persone con questo tipo di ipoglicemia non hanno il diabete. Può anche essere causata da:

  • Ingestione di alcool;
  • Tumore del pancreas;
  • Malattia epatica.

La condizione colpisce circa una persona su 1000.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Sudorazione fredda;
  • Confusione;
  • Convulsioni;
  • Coma;
  • Vista sdoppiata o sfocata;
  • Affaticamento;
  • Generale disagio o malessere;
  • Mal di testa;
  • Fame;
  • Irritabilità;
  • Nervosismo;
  • Rapida frequenza cardiaca;
  • Tremori;
  • Riduzione della vigilanza;
  • Diverse dimensioni delle pupille;
  • Vertigini;
  • Eccessiva sudorazione;
  • Svenimento;
  • Allucinazioni;
  • Perdita di memoria;
  • Dolore muscolare;
  • Pallore;
  • Tachicardia;
  • Difficoltà nel dormire.

DIAGNOSI: Un monitoraggio dei livelli di glucosio nel sangue mostra letture inferiori ai 50 mg/dl. I livelli sierici di glucosio saranno bassi.

TERAPIA: Fare merenda e bere bevande contenenti zucchero alza il livello di glucosio nel sangue. Si dovrebbe vedere un immediato miglioramento dei sintomi. I neonati che nascono con l’ipoglicemia ricevono glucosio in via endovenosa fino a quando il corpo comincia a controllare il proprio livello di zucchero nel sangue. Le persone con grave ipoglicemia sono curate con iniezioni di glucosio o di glucagone. Un immediato trattamento è necessario per evitare gravi complicazioni, fino alla morte.

Il medico può consigliare di cambiare dieta in modo da ottenere maggiori quantità di glucosio. Ciò può essere fatto con piccoli pasti frequenti, con carboidrati complessi, fibre, grassi e zuccheri semplici, evitando l’alcool. Si dovrebbero fare pasti, ad intervalli regolari, e mantere l’equilibrio con l’esercizio fisico. Se l’ipoglicemia è causata da un insulinoma (tumore alla ghiandola che produce l’insulina), può essere attuato un intervento chirurgico per rimuovere il tumore. Questa condizione può portare a perdita di coscienza e coma. Una grave ipoglicemia è un’emergenza medica che può dar luogo ad attacchi epilettici e danni permanenti al sistema nervoso. Imparare a riconoscere i primi segni dell’ipoglicemia e curarli rapidamente permette di guarirla con più facilità.

PREVENZIONE: Se si ha il diabete, assicurarsi di seguire i consigli del medico per quanto riguarda la dieta, i farmaci, e l’esercizio. Se ci sono stati episodi precedenti di ipoglicemia, si dovrebbe tenere una bevanda zuccherosa o uno spuntino disponibili in ogni momento a prenderli al più presto, non appena i sintomi appaiono. Se i sintomi non migliorano in 15 minuti, mangiare più cibo. Un kit è disponibile per coloro che hanno episodi di ipoglicemia e che non rispondono anche ad altri tipi di trattamento.

Fonti: [Cryer PE, Davis SN, Shamoon H. Hypoglycemia nel diabete. Diabetes Care. 2003; http://health.nytimes.com/health/; Cryer PE. Omeostasi del glucosio e Hypoglycemia. In: Kronenberg HM, Melmed S, Polonsky KS, Larsen PR. Kronenberg: Williams Textbook of Endocrinology. 11a ed. Philadelphia, Pa: Saunders Elsevier, 2008]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

3 commenti su “Ipoglicemia”

Lascia un commento