LANTUS OPTISET Sanofi-Aventis (Insulina glargine)

LANTUS OPTISET, Sanofi-Aventis

CATEGORIA: Insulinici

FORMA FARMACEUTICA: Fiale e flaconi iniettabili preriempiti

PRINCIPI ATTIVI: Insulina glargine

INDICAZIONI: Indicato nel trattamento del diabete mellito di tipo 2 negli adulti, adolescenti e bambini a partire dai 6 anni di età  quando sia necessario un trattamento insulinico. Lantus contiene insulina glargine, un analogo dell’insulina, che ha una durata d’azione prolungata. Esso deve essere somministrato una volta al giorno, a qualsiasi ora del giorno ma sempre alla stessa ora ogni giorno. Lantus OptiSet rilascia insulina con incrementi di 2 UI fino ad una dose singola massima di 40 UI. Il dosaggio e l’ora della somministrazione di Lantus deve essere adattato individualmente. Nei pazienti con diabete mellito di tipo 2, Lantus puo’ essere somministrato insieme a farmaci antidiabetici attivi per via orale.Optiset va somministrato per via sottocutanea. La somministrazione per via endovenosa della dose che e’ di solito usata per via sottocutanea puo’ provocare una grave ipoglicemia. Il prodotto va conservato in frigorifero.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI: Ipersensibilità al principio attivo e ad uno dei suoi eccipienti. Intolleranza ad altre sostanze farmacologiche strettamente correlate. La somministrazione concomitante di alcune sostanze influenza il metabolismo del glucosio e puo’ richiedere un aggiustamento della dose di insulina glargine. Il dosaggio deve essere adattato anche in caso di trattamento a pazienti con ridotta funzionalita’ epatica o pazienti con una insufficienza renale media/grave renale media/grave. Il prodotto può interagire con ACE inibitori, disopiramide, fibrati, fluoxetina, MAO inibitori, pentossifillina, propoxifene, salicilati e antibiotici sulfonamidi. Le sostanze che possono ridurre l’effetto ipoglicemizzante includono: corticosteroidi, danazolo, diazossido, diuretici, glucagone, isoniazide, estrogeni e progestinici, derivati della fenotiazina, somatropina. Si possono verificare arrossamenti ed irritazioni nella zona della puntura destinati a scomaprire in breve tempo. L’utilizzo continuato del prodotto potrebbe dar luogo ad ispessimenti cutanei per cui si consiglia di variare la sede di iniezione.

NOTE: Il principio attivo di Lantus, l’Insulina glargina, viene prodotto con un metodo noto come tecnica del DNA ricombinante: viene cioè ottenuto da una batterio che riceve un gene ( DNA ), che lo rende in grado di produrre Insulina glargina.  L’Insulina glargina è lievemente differente dall’Insulina umana. Tale differenza implica che essa è assorbita più lentamente e regolarmente dall’organismo dopo l’iniezione e che la sua azione è di lunga durata.  Lantus è stato inizialmente studiato in 10 studi, sia in pazienti con diabete di tipo 1 sia in pazienti con diabete di tipo 2. In tutti gli studi effettuati sono stati sottoposti a trattamento con Lantus complessivamente 2.106 pazienti.

Altri farmaci simili: Januvia, Xelevia, Galvus, SoloStar

[Fonti principali: AAVV, StudioMedicoTorrino.com, AAVV, Farmaplanet.it, AAVV,Xapedia.it ]

*Per ulteriori informazioni leggere il foglietto illustrativo. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di unmedico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento