Scottatura

Scottatura

Una scottatura è un arrossamento della pelle che si verifica dopo che si è stati esposti troppo al sole o ad un altra luce ultravioletta.

CAUSE: Le scottature si ottengono quando l’esposizione al sole o ad altre sorgenti di luce ultravioletta supera la capacità di protezione del pigmento del corpo, la melanina, che protegge la pelle. Le scottature possono verificarsi in meno di 15 minuti di esposizione al sole di mezzogiorno, mentre una persona dalla pelle scura può tollerare la stessa esposizione per ore. Il risultato di un’acuta esposizione al sole delle volte sono stati decessi o significative disabilità temporanee che colpiscono milioni di persone ogni anno.

A differenza di un’ustione, la scottatura non è immediatamente evidente. Con il tempo la pelle comincia a diventare dolorosa e rossa. Il dolore compare dalle 6 alle 48 ore successive l’esposizione. In gravi casi alcune vesciche della pelle possono verificarsi. Un gonfiore (edema) della pelle, specialmente nelle gambe, è comune. Alcune tossine sono rilasciate con le scottature solari che possono portare anche alla febbre. La desquamazione di solito inizia tra i 3 e gli 8 giorni dopo l’esposizione.

Le conseguenze a lungo termine di anni di sovraesposizione al sole sono significative. Le vesciche da scottatura solare raddoppiano la probabilità di sviluppare un melanoma maligno. La cronica esposizione al sole causa solchi da rughe e l’invecchiamento prematuro della pelle. Le lentiggini sono il risultato di una esposizione al sole. Il cancro della pelle è direttamente correlato alla quantità di esposizione al sole. Infine, l’esposizione al sole e i danni dei raggi ultravioletti sono stati coinvolti nello sviluppo della cataratta.

TERAPIA: È meglio prevenire le scottature che curarle. Efficaci filtri solari sono disponibili in un’ampia varietà. La maggior parte dei medici raccomanda un livello di protezione solare 30 o superiore. La protezione solare dovrebbe essere applicata con generosità. Se si è esposti al sole per molto tempo, è bene indossare un cappello e altro abbigliamento protettivo. Se avete una scottatura:

  • Provare a fare una fresca doccia o passare un panno umido sulla scottatura;
  • Evitare i prodotti che contengono benzocaina, lidocaina, o petrolio (come la vaselina);
  • Se sono presenti bolle, bende secche possono aiutare a prevenire le infezioni;
  • Se non ci sono vesciche, una crema idratante può essere applicata per alleviare il disagio;
  • Alcuni farmaci, come l’ibuprofene, possono contribuire ad alleviare il dolore da scottature.

Contattare un medico se avete la febbre, una vescica da scottatura con il pus, vertigini o problemi di vista.

DIAGNOSI: Il medico dovrà effettuare un esame fisico e dare un’occhiata alla pelle. Potrebbero essere poste domande sulla storia medica e i sintomi.

PREVENZIONE: Filtri solari molto efficaci sono stati sviluppati per proteggere dai raggi UVA e UVB (lunghe e corte lunghezze d’onda della luce ultravioletta), che sono i componenti responsabili delle scottature e i cambiamenti cancerosi nella pelle. Creme solari, indumenti protettivi, e occhiali da sole che proteggono dai raggi ultravioletti sono tutti raccomandati per prevenire un’eccessiva esposizione al sole. Indossare uno schermo solare con un alto fattore di protezione solare è raccomandato. Più è alto il fattore solare, maggiore è la protezione. Purtroppo, non c’è modo di ottenere una protezione totale dal sole.

Fonti: [Auerbach PS. Wilderness Medicine. 4a ed. St. Louis, Mo: Mosby, 2001; http://health.nytimes.com/health/; Habif TP. Dermatologia clinica. 4a ed. St. Louis, Mo: Mosby, 2004]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

1 commento su “Scottatura”

Lascia un commento