Tifo

Tifo

Il tifo è una malattia batterica diffusa dai pidocchi o pulci.

CAUSE: Il tifo è causato da uno dei due tipi di batteri: Rickettsia typhi o Rickettsia prowazekii. La forma dipende dal tipo di batteri che provocano l’infezione. Il Rickettsia typhi causa il tifo murino o quello endemico. Il tifo endemico è raro. Di solito è rilevato nelle aree in cui l’igiene è scarsa e la temperatura è fredda; quello endemico è talvolta chiamato “febbre del carcere”. Il tifo murino è raramente mortale. I fattori di rischio comprendono:

  • L’esposizione a feci di ratti o alle pulci;
  • L’esposizione ad altri animali (come i gatti, opossum, procioni, puzzole, e ratti).

La Rickettsia prowazekii causa l’epidemia di tifo e la sindrome di Brill-Zinsser. Si tratta di una malattia lieve che si verifica quando il tifo torna nuovamente in una persona che in precedenza è stata infettata. È più comune negli anziani.

SINTOMI: I sintomi del tifo murino possono comprendere:

  • Dolore addominale;
  • Mal di schiena;
  • Sfogo rosso opaco che inizia a metà del corpo e si diffonde;
  • Febbre molto alta (sopra i 40 gradi), che può durare fino a 2 settimane;
  • Tosse secca;
  • Mal di testa;
  • Dolore diffuso (artralgia);
  • Nausea;
  • Vomito.

I sintomi del tifo endemico possono comprendere:

  • Brividi;
  • Tosse;
  • Delirio;
  • Febbre alta (circa 40 gradi);
  • Dolore diffuso (artralgia);
  • Fotofobia;
  • Bassa pressione sanguigna;
  • Sfogo che inizia sul petto e si diffonde al resto del corpo (eccetto i palmi delle mani e le piante dei piedi);
  • Grave mal di testa;
  • Grave dolore muscolare (mialgia);
  • Stordimento.

I primi rash sono di colore rosa e svaniscono quando vengono premuti. Successivamente, il rash diventa opaco e rosso e non si dissolve. Le persone con tifo grave possono anche sviluppare piccole emorragie.

DIAGNOSI: Un’analisi chimica del sangue può presentare anemia e piastrine basse. Altri esami che possono mostrare il tifo sono:

  • Elevato livello di anticorpi anti-tifo;
  • Basso livello di albumina;
  • Basso livello di sodio;
  • Lieve insufficienza renale;
  • Elevati enzimi epatici.

TERAPIA: Il trattamento include antibiotici, (Doxiciclina, Tetraciclina o Cloramfenicolo). La Tetraciclina presa per bocca può macchiare i denti in modo permanente. Di solito non è prescritta per i bambini. Alcuni pazienti possono avere bisogno di ossigeno e di fluidi per via endovenosa.

PROGNOSI: Senza trattamento, la morte può avvenire nei 10-60% dei pazienti. Gli anziani oltre i 60 anni hanno il più alto rischio di morte. I pazienti che ricevono il trattamento rapidamente dovrebbero guarire completamente. Meno del 2% dei pazienti non curati con tifo murino possono morire. Il pronto intervento antibiotico guarisce quasi tutti i pazienti. Possibili complicazioni possono essere:

  • Insufficienza renale;
  • Polmonite;
  • Danno del sistema nervoso centrale.

Contattare un medico se si sviluppano sintomi di tifo. Questa grave malattia richiede cure d’emergenza.

PREVENZIONE: Evitare le zone in cui si possono incontrare ratti, pulci o pidocchi. Una buona igiene e misure di sanità pubblica riducono la popolazione dei ratti. Misure per sbarazzarsi dei pidocchi comprendono:

  • Lavaggio;
  • Mettere i vestiti infestati dai pidocchi in una pentola con acqua in ebollizione per almeno 5 giorni;
  • Utilizzare insetticidi.

Fonti: [Bechah Y, Capo C, Mege JL, Raoult D. epidemia di tifo. Lancet Infect Dis. 2008; http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento