Triconomoniasi

Triconomoniasi

La triconomoniasi è una malattia sessualmente trasmessa causata dal parassita Trichomonas vaginalis. E’ una malattia che colpisce in tutto il mondo. Negli Stati Uniti c’è il più alto numero di casi.

CAUSE: La triconomoniasi si sviluppa attraverso  un rapporto sessuale vaginale con un partner infetto. Il parassita non può sopravvivere in bocca o nel retto. La malattia può colpire sia gli uomini che le donne, ma i sintomi variano tra i due sessi. L’infezione di solito non causa sintomi negli uomini e passa da sola nel giro di qualche settimana.

SINTOMI: I più comuni nelle donne sono:

  • Senso di disagio;
  • Prurito nell’interno-coscia;
  • Secrezioni vaginali (di colore giallo-verde, o schiumoso);
  • Prurito vaginale;
  • Prurito vulvare o gonfiore delle labbra;
  • Forte odore vaginale.

Negli uomini:

  • Bruciore dopo la minzione o l’eiaculazione;
  • Prurito all’uretra;
  • Leggere secrezioni dall’uretra.

Occasionalmente, alcuni uomini possono sviluppare la prostatite o l’infezione da epididimite.

DIAGNOSI: Nelle donne occorre un esame pelvico che rivela macchie rosse sulla parete vaginale o cervice. Poi si passa ad un esame al microscopico delle secrezioni, il quale mostra gli organismi dell’infezione che causano le perdite vaginali. Un Pap test può anche diagnosticare la malattia.

Negli uomini la malattia può essere difficile da diagnosticare. Gli uomini sono curati se l’infezione è stata diagnosticata in uno qualsiasi dei loro partner sessuali, o se presentano i sintomi sopra descritti, nonostante le cure per gonorrea e clamidia.

TERAPIA: Il metronidazolo è l’antibiotico più comunemente usato per curare l’infezione. Un’alternativa è il tinidazolo. Non si deve bere alcool durante la terapia con il farmaco e per le 48 ore successive, altrimenti si rischiano gravi attacchi di nausea e vomito. Evitare rapporti sessuali fino alla conclusione della terapia. I partner sessuali dovrebbero essere curati allo stesso tempo, anche se non hanno sintomi.

PROGNOSI: Con un corretto trattamento, la guarigione potrebbe essere completa in poche settmane. Eventuali complicazioni sono infezioni a lungo termine che possono causare cambiamenti nel tessuto cervicale in superficie. Questi cambiamenti possono essere visti con un Pap test di routine. In tali casi, la terapia deve essere iniziata e il Pap test ripetuto dopo 3 e 6 mesi. La triconomoniasi è comune tra le persone contagiate dall’HIV.

PREVENZIONE: Un monogamico rapporto sessuale con un partner conosciuto sano può contribuire a ridurre il rischio di malattie sessualmente trasmissibili. Diversamente l’astinenza resta sempre il miglior metodo di prevenzione, ma i preservativi rimangono la migliore e più affidabile protezione contro le malattie sessualmente trasmissibili in caso di vita sessuale attiva.

Fonti: [M. Van VRANKEN prevenzione e il trattamento delle malattie a trasmissione sessuale: un aggiornamento. Medico di famiglia americana. 2007; http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento