Tumore al cervello

Tumore al cervello

Un tumore primario al cervello è una massa di cellule anomale che inizia nel cervello. Questo articolo si concentra sul tumore cerebrale negli adulti.

CAUSE: I tumori cerebrali primari includono qualsiasi tumore che inizia nel cervello. I tumori possono essere limitati ad una piccola area, invasivi (diffusione in aree vicine), benigni (non cancerosi) o maligni (cancro). Il tumore può distruggere direttamente le cellule cerebrali. Esso può anche portare indirettamente danni a cellule che producono l’infiammazione, comprimere altre parti del cervello, provocando gonfiore e l’aumento della pressione all’interno del cranio. I tumori cerebrali sono classificati a seconda del luogo esatto in cui si formano, del tipo di tessuto coinvolto, se sono benigni o maligni, e altri fattori. I tumori cerebrali primari possono derivare da cellule del cervello, le meningi (membrane intorno al cervello), nervi, o ghiandole. La causa principale non è nota. Questo è perché sono rari, perché ci sono molti tipi, e molti possibili fattori di rischio che potrebbero svolgere un ruolo importante. L’esposizione ad alcuni tipi di radiazioni, infortuni al capo e terapia ormonale sostitutiva possono essere fattori di rischio, tra gli altri. Il rischio dei telefoni cellulari è assai discusso e per ora non si può indicare tra le cause. Alcune condizioni ereditate aumentano il rischio di tumori cerebrali, compresa la neurofibromatosi, il morbo di Von Hippel-Lindau, la sindrome Li-Fraumeni, e la sindrome Turcot. Può verificarsi a qualsiasi età. Specifici tipi di tumore sono i cosiddetti “Gliomi“, derivati da cellule gliali come astrociti, oligodendrociti, ependimali. I gliomi sono suddivisi in 3 tipi:

  1. Tumori astrocitari includono astrocitomi (meno maligni), astrocitomi anaplastici, e glioblastomi (la maggior parte dei maligni). Astrocitomi possono progredire nel corso del tempo in forme maligne.
  2. Oligodendrogliali possono anche variare da un basso ad un alto grado di malignità. Alcuni tumori cerebrali primari sono composti da due tumori astrocitari oligodendrocitici. Questi sono chiamati gliomi misti.
  3. Glioblastomi, sono i più aggressivi. Questi possono derivare da un precedente grado di tumore primario al cervello.

I meningiomi sono un altro tipo di tumore cerebrale. Questi tumori:

  • Si verificano più comunemente in un’età compresa tra i 40 e i 70 anni;
  • Molto più comunemente nelle donne;
  • Il 90% sono benigni, ma possono causare complicazioni devastanti e la morte a causa delle loro dimensioni o della loro ubicazione. Alcuni sono cancerogeni e aggressivi.

Altri tumori cerebrali primari negli adulti sono rari e comprendono ependimomi, craniofaringiomi, tumori ipofisari, linfoma primario del cervello, tumori della ghiandola pineale, tumori alle cellule germinali del cervello.

SINTOMI: I sintomi specifici dipendono dalle dimensioni del tumore, localizzazione, il grado di invasione, e il relativo gonfiore. Mal di testa, convulsioni, debolezza in una parte del corpo, e cambiamenti nelle funzioni mentali sono i più comuni. Altri sintomi possono includere:

  • Postura decerebrata;
  • Postura decorticata;
  • Diminuzione del coordinamento, goffaggine, aumento delle cadute;
  • Diminuzione della sensazione in una parte del corpo;
  • Sdoppiamento o diminuzione della vista;
  • Instabilità emotiva, cambiamenti emotivi rapidi;
  • Febbre;
  • Sensazione di malessere generale;
  • Mal di testa persistente;
  • Perdita di udito;
  • Perdita della memoria e della capacità di giudizio;
  • Modifiche di comportamento e di personalità;
  • Riflesso di Babinski;
  • Riduzione della vigilanza;
  • Perdite di peso involontarie;
  • Difficoltà nel parlare;
  • Vomito, eventualmente accompagnato da nausea;
  • Debolezza, letargia;
  • Debolezza di una sola parte del corpo;
  • Assenza di mestruazioni;
  • Respirazione, temporaneamente assente;
  • Confusione;
  • Disfunzioni di circolazione;
  • Anomalie degli occhi o delle palpebre;
  • Movimenti incontrollabili;
  • Paralisi facciale;
  • Tremore delle mani;
  • Singhiozzo;
  • Olfatto deteriorato;
  • Obesità;
  • Difficoltà nel deglutire;
  • Problemi di linguaggio;
  • Comportamento inusuale o strano.

DIAGNOSI: Un medico può spesso individuare segni e sintomi che sono specifici per la localizzazione del tumore. Alcuni tumori non possono essere visualizzati fino a quando i sintomi non sono molto grandi e causano un rapido declino delle funzioni mentali. La maggior parte dei tumori cerebrali portano ad un aumento della pressione all’interno del cranio che comprime il tessuto cerebrale. I seguenti test possono confermare la presenza di un tumore cerebrale e identificarne la posizione:

  • Scansione con la Tomografia Computerizzata del capo;
  • Elettroencefalogramma;
  • Esame di un tessuto rimosso dal tumore durante l’intervento chirurgico o biopsia (può confermare l’esatto tipo di tumore);
  • L’esame dei liquido cefalorachidiano che può rivelare cellule cancerose;
  • Risonanza magnetica della testa.

TERAPIA: La terapia può comportare la chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia. I tumori cerebrali sono trattati meglio da un team formato da un neurochirurgo, oncologo delle radiazioni, oncologo o neuro-oncologo, e altri medici, come ad esempio i neurologi e gli infermieri. Il trattamento precoce migliora spesso la possibilità di un buon risultato. Esso, tuttavia, dipende dalle dimensioni e dal tipo di tumore e le condizioni generali di salute del paziente. Gli obiettivi del trattamento possono essere curare il tumore, il sollievo dei sintomi, e migliorare la funzione cerebrale. La chirurgia è spesso necessaria per la maggior parte dei tumori cerebrali primari. Alcuni tumori possono essere completamente rimossi. Quelli che sono profondi, all’interno del cervello o che entrano nel tessuto cerebrale, possono essere recisi invece di eliminarli completamente, almeno per ridurne la grandezza. I tumori possono essere difficili da rimuovere completamente con un solo intervento chirurgico, in quanto il tumore invade il circostante tessuto cerebrale. Quando il tumore non può essere rimosso, la chirurgia può ancora contribuire a ridurre la pressione e il sollievo dei sintomi. La radioterapia viene utilizzata per alcuni tumori. La chemioterapia può essere utilizzata insieme a un intervento chirurgico o al trattamento con radiazioni. Altri farmaci utilizzati per curare i tumori cerebrali primari nei bambini possono includere:

  • Corticosteroidi, come ad esempio desametasone per ridurre il gonfiore nel cervello;
  • Diuretici, come l’urea o mannitolo per gli stessi risultati;
  • Farmaci anti-convulsioni, come la fenitoina per ridurre le convulsioni;
  • Antidolorifici;
  • Antiacidi istamina bloccanti per controllare lo stress da ulcere.

Misure per migliorare il comfort, la sicurezza, terapia fisica, terapia occupazionale e altri tipi di misure possono essere richiesti per migliorare la qualità della vita. La consulenza, gruppi di sostegno, e misure analoghe possono essere necessarie per aiutare a far fronte al problema. Eventuali complicazioni possono essere:

  • Ernia cerebrale (spesso fatale);
  • Perdita della capacità di interagire o di alcune funzioni;
  • Permanente, progressiva, profonda perdita neurologica;
  • Crescita del tumore;
  • Effetti collaterali da farmaci;
  • Effetti indesiderati delle radiazioni.

Fonti: [Buckner JC, Brown PD, O’Neill BP, Meyer FB, Wetmore CJ, uhm JH. Del sistema nervoso centrale tumori. Mayo Clin Proc. Ottobre 2007;http://health.nytimes.com/health/]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

6 commenti su “Tumore al cervello”

Lascia un commento