Tumore pituitario

Tumore pituitario

Un tumore pituitario è una crescita anormale nella ghiandola pituitaria, la parte del cervello che regola l’equilibrio degli ormoni nel corpo.

CAUSE: La ghiandola pituitaria è una ghiandola endocrina delle dimensioni di un pisello, situata alla base del cervello. La ghiandola pituitaria regola e controlla il rilascio di ormoni da altre ghiandole endocrine, che a sua volta sono un organo disciplinare in molti processi. Questi ormoni comprendono:

  • Ormone adrenocorticotropo (ACTH);
  • L’ormone della crescita (GH);
  • Prolattina;
  • Ormone stimolante della tiroide (TSH).

Circa il 75% dei tumori ipofisari rilasciano ormoni. Quando un tumore produce troppi ormoni, le seguenti condizioni si possono verificare:

  • Centrale ipotiroidismo (eccesso dell’ormone tiroideo-stimolante);
  • Sindrome di Cushing (eccesso dell’ormone adrenocorticotropo);
  • Gigantismo o acromegalia (eccesso di ormone della crescita);
  • Prolattinoma (eccesso di prolattina).

Poiché il tumore si sviluppa, gli ormoni di secrezione delle cellule della ghiandola pituitaria possono essere danneggiati, causando l’ipopituitarismo. Le cause dei tumori ipofisari sono sconosciute, anche se alcuni credono ad una malattia ereditaria chiamata neoplasia endocrina multipla I (MEN I). Ci sono altri tipi di tumori che possono essere trovati nella stessa zona della testa come un tumore pituitario:

  • Craniofaringioma;
  • Cisti;
  • Germinoma;
  • I tumori che si sono diffusi in un’altra parte del corpo (tumori metastatici).

Circa il 15% dei tumori del cranio sono tumori ipofisari. La maggior parte dei tumori ipofisari si trovano nel lobo anteriore ipofisario e di solito sono non-cancerosi (benigni). I tumori pituitari si sviluppano in circa il 20% delle persone, anche se molti dei tumori non causano sintomi e la condizione non viene mai diagnosticata in alcuni casi.

SINTOMI: I sintomi associati con i tumori ipofisari comprendono:

  • Variazioni di peso non intenzionali;
  • Costipazione;
  • Gonfiore a mani e piedi;
  • Modifiche al viso come gonfiore alla mascella, lingua o alle ossa del viso;
  • Modifiche ai capelli;
  • Perdita di peli sul corpo;
  • Sopracciglia diradate;
  • Mal di testa;
  • Letargia;
  • Bassa pressione sanguigna;
  • Epistassi;
  • Nausea e vomito;
  • Cambiamenti della personalità;
  • Diminuzione dell’interesse sessuale;
  • Irritabilità;
  • Problemi con l’olfatto;
  • Epilessia;
  • Modifiche alla pelle;
  • Intolleranza al freddo o al caldo;
  • Modifiche alla vista;
  • Visione doppia;
  • Palpebre pendenti;
  • Debolezza.

Sintomi che compaiono solo nelle donne sono:

  • Anomale perdite dai capezzoli;
  • Arresto delle mestruazioni;
  • Eccessiva peluria.

Sintomi che compaiono solo negli uomini sono:

  • Sviluppo della mammella;
  • Impotenza.

DIAGNOSI: Il medico eseguirà un esame fisico e cercherà di notare eventuali problemi con la vista. Test endocrini di funzionalità includono:

  • Livelli di cortisolo;
  • Livelli di rmone Follicolo-stimolante (FSH);
  • Livelli del fattore di crescita dell’insulina-1 (IGF-1);
  • Livelli dell’ormone luteinizzante (LH);
  • Livelli sierici di prolattina;
  • Livelli di testosterone/estradiolo;
  • Livelli di ormone della tiroide (T4 libero o test di TSH).

I test che consentono di confermare la diagnosi sono i seguenti:

  • Test del campo visivo formale;
  • Risonanza magnetica della testa.

TERAPIA: I tumori pituitari sono di solito non cancerosi e, pertanto, non si diffondono ad altre zone del corpo. Tuttavia, essi possono causare seri problemi, esercitando pressioni su importanti nervi e vasi sanguigni. La chirurgia può rimuovere il tumore, ed è spesso necessaria soprattutto se il tumore preme sui nervi ottici, il che potrebbe causare cecità. La maggior parte delle volte questi tumori possono essere eliminati attraverso il naso e i seni. Tuttavia, alcuni tumori non possono essere rimossi in questo modo e richiederanno la rimozione attraverso il cranio.

La terapia radiante può essere utilizzata per ridurre il tumore, o in combinazione con la chirurgia in persone che non possono subire un intervento chirurgico. I seguenti farmaci possono ridurre alcuni tipi di tumori:

  • Bromocriptina o cabergolina sono la prima linea di terapia per i tumori che rilasciano prolattina. Questi farmaci diminuiscono i livelli di prolattina e riducono il tumore;
  • Ocreotide o pegvisomant sono talvolta usati per i tumori che rilasciano l’ormone della crescita.

PROGNOSI: Se il tumore può essere rimosso chirurgicamente, le prospettive di guarigione sono buone. La complicanza più grave è la cecità, che può verificarsi se il nervo ottico è gravemente danneggiato. Permanenti squilibri ormonali possono essere causati dal tumore o dalla sua rimozione. Questo può richiedere la sostituzione dell’elemento danneggiato dagli ormoni.

Fonti: [Ezzat S, Asa SL, Couldwell WT, et al. La prevalenza di adenomi ipofisari. Cancro. 2004; http://health.nytimes.com/health; Melmed S, Kleinberg D. Anterior pituitari. In: Kronenberg HM, Melmed S, Polonsky KS, Larsen PR. Kronenberg: Williams Textbook of Endocrinology. 11 ° ed. Philadelphia, PA: Saunders Elsevier, 2008]

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento