Come cambiare il medico di base: breve guida

di Redazione 0

l medico di base è da sempre una figura essenziale presente in ogni famiglia: è il primo riferimento medico di fiducia, il primo contatto ad ogni nostro problema di salute ed è la personale che custodisce la nostra anamnesi medica.

Alle volte, però, arriva un momento in cui si sceglie di cambiare. Può capitare, infatti, che si perda la fiducia nel proprio medico di base o che sia necessario operare questa scelta a causa di una imposta lontananza. L’ordinamento medico, fortunatamente, non presenta regole stringenti e ci dona piena libertà di scelta, sia essa per necessità o per cambio di residenza.

Nella decisione che prendiamo è giusto ricordare che la nuova figura scelta sarà quella che si prenderà carico della situazione di salute di tutti i componenti del nostro nucleo familiare: sarà informato della nostra storia clinica, ci prescriverà farmaci, rilascerà ricette e ci suggerirà analisi e test clinici da svolgere sulla base del nostro stato di salute.

Ma come si cambia il medico di base?
I passi da compiere sono pochi e semplici ed in pochissimo tempo sarete in grado di cambiare il vostro medico di riferimento.


Per prima cosa la scelta va sempre comunicata agli Uffici Anagrafe del Distretto sanitario di residenza. Basterà portare ed esibire i documenti necessari e richiesti, ovvero il nostro documento di riconoscimento e la tessera sanitaria.

Nel caso la scelta dipenda dal cambio di residenza basterà recarsi nel nuovo Comune ed ottenere il certificato di residenza, da presentare insieme agli altri documenti (sopra elencati) per effettuare il cambio.

Suddetta operazione può avvenire anche tramite delega ad una persona di fiducia, previo possesso ed esibizione della documentazione necessaria e di un documento di riconoscimento (del delegato). Inoltre, vi ricordiamo che è possibile richiedere il cambio di medico di base (alla Asl di competenza) anche in caso di trasferta temporanea, purché il richiedente si trovi nel Comune di non residenza per un minimo di tre mesi ed un massimo di un anno.

Come cambiare il medico di base online?

Un servizio innovativo per fare il cambio del medico di base è disponibile anche in alcuni siti web specializzati. La procedura guidata è semplice e basta compilare un form con i propri dati. Al termine del processo, saranno disponibili anche altri servizi come la prenotazione di visite.

Oppure potrete collegarvi al portale della vostra Asl di competenza, dove potrete effettuare la scelta del nuovo medico di base. Basterà registrarsi online sulla piattaforma e compilare e sottoscrivere il modulo indicato sul servizio da voi richiesto. Con una semplice e singola azione potrete chiedere la revoca del vecchio medico, effettuare il cambio verso quello nuovo e confermare la scelta. Il tutto si svolgerà (ovviamente) online e vi verrà richiesto di inserire, insieme alla pratica compilata, tutti i documenti necessari richiesti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>