Home » Medicina Generale » I rimedi della nonna per stare meglio: vero o falso?

I rimedi della nonna per stare meglio: vero o falso?

Le notizie che riguardano la nostra salute sono spesso confuse e contraddittorie. Persino teorie che sembrano ormai consolidate sono costantemente soggette a cambiamenti di rotta (le carote fanno bene alla vista si o no? Gli spinaci danno più forza, si o no?). Medici e ricercatori, del resto, parlano di continuo progresso della scienza, sono al lavoro continuamente per aggiornare le ricerche passate e le opinioni ormai conclamate. Giusto per tenerci aggiornati, eccovi alcune vecchie regole che si sono modificate recentemente:

Vecchia regola: Il modo più sano per iniziare la giornata è bere un bel bicchiere di succo di arancia. Nuova regola: Meglio mangiare direttamente un’arancia.
Perché: Un’arancia media contiene dai 2 ai 4 grammi di fibre, quindi richiede più tempo per essere digerita, facendoci sentire più pieni. Il succo d’arancia concentrato contiene invece meno di un grammo di fibre e tanti zuccheri, viene assorbito rapidamente dal corpo e la carica di energia che fornisce viene utilizzata in circa 30 minuti. Infine, un bicchiere di succo d’arancia contiene all’incirca 110 calorie contro le 69 di un’arancia media.

Vecchia regola: tutti hanno bisogno di 8 ore di sonno.
Nuova regola: Il sonno varia da persona a persona.
Perché: Determinate quante ore vi servono per sentirvi riposati e fate riferimento a quello. Saprete se avete dormito abbastanza quando vi sentirete freschi e riposati e non vi sentirete fiacchi durante la giornata. Comunque generalmente si raccomanda di dormire tra le 7 e le 9 ore per notte.

Vecchia regola: prendi un’aspirina quando hai mal di testa.
Nuova regola: Prova prima a bere dell’acqua, alcuni mal di testa derivano dalla disidratazione. Perché: La nostra mente funziona grazie a due elementi: l’acqua e il glicogeno, un fluido derivante da carboidrati semplici e complessi. Non assumere acqua a sufficienza, può causare mal di testa ed emicrania. Altri segnali di disidratazione possono essere la sonnolenza, occhi e bocca secchi, debolezza muscolare, irritabilità e crampi ai muscoli. Si raccomanda a tutti di bere almeno 8 bicchieri di acqua al giorno. Se nonostante tutto il mal di testa persiste, chiamate il vostro medico.

Lascia un commento