Home » Medicina News » Carenza di litio, sintomi e conseguenze

Carenza di litio, sintomi e conseguenze

Cosa si intende quando si parla di carenza di litio? Vi sono sintomi e conseguenze quando i livelli di questo minerale nel sangue non sono sufficienti? Scopriamo insieme maggiori caratteristiche di questa sostanza importante per la nostra salute psichica.

I sintomi della carenza di litio

Non si potrebbe parlare propriamente di carenza di litio in una persona sana. Questo minerale infatti che di solito noi assorbiamo in piccolissime dosi attraverso l’acqua o alcuni alimenti fa sentire la sua mancanza nel sangue solo quando viene utilizzato come farmaco per disturbi psichiatrici: è questo infatti il suo uso principale. E’ utilizzato con successo nella cura della depressione ed è il medicinale di elezione per il disturbo bipolare.

Vi sono dei sintomi ben precisi della carenza di litio in coloro che lo assumono regolarmente e sono:

  • irritabilità
  • imprevedibilità
  • sonnolenza
  • manie suicide
  • disturbi del sonno
  • ipereccitabilità.

Per verificare i suoi livelli esiste un esame specifico al fine di verificare che le quantità nel sangue non salgano eccessivamente: in alte dosi infatti esso risulta tossico. E’ uno dei motivi per i quali nei primi tempi della somministrazione del litio questo test ematico viene condotto con una certa frequenza.

Conseguenze della carenza di litio

Come accennato in precedenza questo minerale, sotto forma di carbonato, viene prescritto per combattere attacchi di ansia, depressione e disturbo bipolare. Una sua carenza rischia di far recidivare le patologie appena citate, aumentando la possibilità di episodi di difficile gestione.  Per tale motivo la litiemia deve essere verificata nel tempo e la persona essere sotto controllo medico costante in caso si necessitino degli aggiustamenti.  Le conseguenze di livelli di litio non sufficienti nel sangue sono particolarmente evidenti nelle persone bipolari. Esso è infatti agisce come stabilizzatore dell’umore e consente di mantenere un comportamento che rientra nei canoni della normalità agendo sulla produzione della serotonina nel cervello.

Photo Credits | concept w / Shutterstock.com

Lascia un commento