Papa Francesco e la misericordina, medicina per il cuore

di Cinzia Iannaccio 0

Ancora una volta stupisce Papa Francesco, con un gesto semplice, ma efficace: ieri mattina all’Angelus si è presentato con una scatolina in mano, quella di un nuovo medicinale, dal nome “Misericordina”, ultimo ritrovato per il cuore. E’ un testimonial senza precedenti, ne fa distribuire circa 20.000 confezioni gratuite ai fedeli raccolti in piazza, ma ci tiene a spiegare:”  il Papa si è messo a fare il farmacista? ” Assolutamente no. Aggiunge agitando la scatolina che ha in mano:

“Misericordina-50 grani per il cuore, come prevenzione si assume una volta al giorno e nei casi più gravi tante volte quanto c’è bisogno. La posologia è eguale in adulti e bambini”.

E’ una medicina dell’anima, chiaramente (benché abbia sentito un “esperto” parlare di un pessimo marketing) un’esortazione alla preghiera, alla fede, alla speranza: nella confezione, infatti, oltre al tradizionale foglietto illustrativo con tutte le indicazioni del caso si trovano un rosario , un’immagine della Divina Misericordia. Le scatole di ‘Misericordina’ nascono dall’idea di un gruppo di seminaristi polacchi, devoti di santa Faustina Kowalska, promosse da monsignor Konrad Krajevski, elemosiniere pontificio ed approvate da Papa Francesco: sono state realizzate in italiano, spagnolo, inglese e polacco.

Il tutto a conclusione di un discorso ben più vasto esposto nell’Angelus in cui il Santo Padre esortava a non fidarsi di santoni e falsi messia, ma di affidarsi a Dio.

Il mio pensiero, lo ammetto è andato alla questione delicata delle staminali e del Metodo Stamina (Vannoni ha scritto di recente al Pontefice per chiedere di procedere con la sperimentazione in un ospedale vaticano), chissà cosa ne pensa? Di certo, l’aver ricevuto a santa Marta o aver telefonato ad alcune di queste famiglie è un gesto di Misericordia che dona speranza, anche se non propriamente medica. Ma è forse proprio questo che la “misericordina” rappresenta.

Per il resto il suo discorso nasceva da un passo del Vangelo e faceva riferimento a

“leader di questo mondo, santoni, anche stregoni, personaggi che vogliono attirare a sé le menti e i cuori, specialmente dei giovani. Nonostante i disordini e le sciagure che turbano il mondo, non bisogna perdere la speranza”.

A prescindere dalla fede religiosa che uno può avere, queste parole non possono che essere di sostegno per tutti. La speranza ed il sorriso che ha strappato a tutti i presenti con la scatolina in mano, fanno bene alla salute, anche quella fisica. Lo dicono le ricerche scientifiche.

Che ne dite di quest’azione del Papa?

 

Continuate a seguirci

Diventate FAN di Medicinalive https://www.facebook.com/MedicinaLive

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>