Sindrome simile alla poliomielite paralizza bambini

di Redazione 0

È giallo in America per un’infezione ancora sconosciuta, ma simile alla poliomielite , che ha paralizzato 5 bambini di età compresa fra i 2 e i 16 anni. Questa malattia, che colpisce il sistema nervoso centrale e può avere effetti devastanti sui muscoli delle gambe e delle braccia, è stata eradicata praticamente, in tutto il globo, tuttavia, altri virus possono attaccare il midollo spinale e portare ad una sindrome del tutto simile.

Secondo quanto riferito la NBC News i 5 casi accertati saranno riportati in occasione del meeting annuale all’American Academy of Neurology a Philadelphia. 2 dei 5 bambini paralizzati sono risultati positivi ad un virus molto raro, l’enterovirus-68, un agente infettivo che in studi precedenti è stato associato a sintomi simili a quelli della poliomielite. Per gli altri 3 bambini, invece, nessuna causa possibile è stata finora accertata. Tutti i bambini erano comunque vaccinati contro la sindrome.

I bimbi, che sono paralizzati ad una o a entrambe le braccia oppure ad una gamba o a entrambe, seppur trattati non hanno avuto miglioramenti a distanza di 6 mesi dall’inizio delle cure. Come ha spiegato Keith Van Haren della Stanford University a Palo Alto:

Vogliamo sottolineare che questa sindrome sembra essere molto, molto rara. Se un genitore si accorgesse di sospetti sintomi di paralisi in un bambino, il piccolo deve essere subito visitato da un medico.

E proprio quest’anno il vaccino contro la poliomielite compie 50 anni. Grazie alla vaccinazione, che resta l’unica arma in grado di evitare le potenziali conseguenze di questa malattia per cui non esistono cure, se non sintomatiche, la polio non si manifesta in Italia dal 1983 e l’intera Europa è “polio-free” dal 2000. In altri Paesi, però, il virus è ancora endemico come in Afghanistan, in Nigeria e in Pakistan. Il caso di questi 5 bambini in una zona del mondo industrializzata solleva nuovi interrogativi che meritano una risposta.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>