Staminali fai da te, sviluppa tumore al midollo

Il trapianto di cellule staminali, condotto all’interno di procedure mediche controllate e coordinate da scienziati preparati, può curare numerose malattie: è accaduto in molte sperimentazioni. Ma un approccio alle staminali di tipo “fai da te” può portare, come nel caso di un uomo americano di 66 anni, alla crescita di un tumore al midollo difficile da bloccare.

Ictus, terapia cellule staminali efficace?

Può una terapia a base di cellule staminali essere efficace contro gli effetti permanenti dell’ictus? Uno studio condotto dall’Università di Standford apre a questa possibilità: è ciò che appare essere successo ai pazienti affidati alle cure dei suoi scienziati.

ADA-SCID, cura con cellule staminali

L’Ue ha dato il via libera alla prima cura con cellule staminali per il trattamento dell’ADA-SCID, una malattia genetica molto rara che colpisce il sistema immunitario che, indebolito, non è in grado di combattere anche le infezioni più comuni. I primi sintomi di questa malattia si manifestano già nei primi mesi di vita e, in assenza di un trattamento mirato, compaiono ben presto infezioni ricorrenti, concentrate soprattutto alle vie respiratorie, che possono risultare letali entro i primi anni di vita.

Riportare in vita un cervello morto?

E’ una ricerca shock quella che ha avuto il via libera negli Stati Uniti nelle ultime ore. Si vuole tentare di riportare in vita i morti, o meglio il loro cervello. Nessun risultato è ovviamente garantito dagli scienziati: ciò non toglie che il semplice annuncio abbia creato un certo stupore in campo bioetico.

Cellule staminali stampate in 3D

Cellule staminali stampate in 3D per costruire organi in laboratorio e studiare i tessuti.E’ questo il traguardo raggiunto da un gruppo di scienziati americani e cinesi, i quali sono stati in grado di mettere a punto un processo capace di produrre “blocchi” di cellule embrionali.

SLA, speranza reale di cura dalle staminali

Non si può parlare ancora di cura definitiva per la SLA, la sclerosi laterale amiotrofica, ma è di certo un punto a favore della ricerca e della lotta contro questa malattia neurodegenerativa quello segnato dai primi 18 trapianti di cellule staminali celebrali eseguiti dal prof. Angelo Vescovi.

Nuovo gel cura l’artrite del ginocchio?

Un nuovo gel per la cura dell’artrite del ginocchio, è questo che i ricercatori dell’Università dell’Iowa hanno messo a punto con un discreto successo. Questo ritrovato, secondo i risultati ottenuti finora sarebbe in grado di stimolare un processo di guarigione automatico dell’organismo.