Salute mentale e conseguenze sul lungo periodo: la storia di Britney Spears

Quando si pensa a Britney Spears, il pensiero va a quell’unico episodio di rabbia psicotica che è stato in grado di segnare la sua vita e che oggi, davanti alla sua testimonianza a un giudice californiano per liberarsi dal controllo del padre, fa comprendere come sia necessario prendersi cura della salute mentale per non subire conseguenze sul lungo periodo.

Coronavirus e burnout, la storia dei BTS

Il coronavirus ha messo a dura prova la salute mentale della popolazione mondiale in tantissimi modi diversi: anche i BTS, gruppo coreano al top delle classifiche mondiali, ha una storia da raccontare in tal senso e riguarda la sindrome di Burnout.

Fibrosi cistica, la storia di Daniela morta a 17 anni

Davvero toccante la storia di Daniela, morta a 17 anni per fibrosi cistica, la più comune tra le malattie genetiche gravi. A niente è servito il doppio trapianto di polmone al quale la giovane si era sottoposta sette mesi fa e che, in un primo momento, le aveva donato la speranza di farcela.

Bimbo mangiava solo patate, con il trapianto è rinato

Un trapianto ha letteralmente cambiato la vita del piccolo Francesco (nome di fantasia) che, per una rara malattia, ha passato i primi quattro anni della sua vita a nutrirsi solo di patate. Affetto da colestasi intraepatica familiare progressiva di tipo I (PFIC1), è stato sottoposto presso l’IRCCS ISMETT (Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione) di Palermo ad un intervento estremamente innovativo, ovvero un trapianto di fegato associato ad una derivazione interna dell’intestino.

Sindrome uomo-albero, prima bimba affetta in Bangladesh

Sahana Khatun è una bambina di appena dieci anni che abita in Bangladesh e che è affetta dalla sindrome dell’uomo albero, una malattia rara scoperta per la prima volta nel lontano 1922. Solo duecento i casi al mondo fino ad oggi diagnosticati, tutti riguardanti uomini. Quello della piccola sarebbe dunque il primo caso di diagnosi su un individuo di genere femminile.

Tumore intestino, Hannah muore e commuove il web

Aveva diciannove anni, Hannah, quando le viene diagnosticato un tumore all’intestino molto aggressivo. Era lo scorso anno e la giovane di origine inglesi decide di cominciare a raccontare sul web, attraverso il suo blog personale, la battaglia contro la malattia. Diventa un esempio di coraggio per tutti ma putroppo, dopo un solo anno, muore.