Dieta drastica prima di Natale? Inutile

La dieta prima di Natale? Inutile, stando agli esperti dell’Aigo, l’associazione dei gastroenterologi ospedalieri. Affidarsi ad un regime ipocalorico non indicato da un dietologo prima delle abbuffate natalizie non è utile per evitare i chili di troppo frutto degli eccessi nel periodo delle feste. La perdita di peso è transitoria e non modifica gli effetti di uno stile di vita non salutare nel corso del resto dell’anno.

Dieta tisanoreica dimagrante: indicazioni, rischi, opinioni e costi

In questi giorni sento un gran parlare di dieta per dimagrire ed in particolare di “Tisanoreica”. E’ come se improvvisamente nelle case italiane siano finiti i torroni ed io panettoni acquistati durante le feste e sia sorto un improvviso senso di colpa nel fare il bilancio: i classici due o tre chili di troppo, come ha evidenziato la Coldiretti di recente! Ecco allora che molte amiche ed amici cercano informazioni per capire come smaltirli e si domandano se la dieta tisanoreica che ha fatto dimagrire anche le star di Holliwood possa fare per loro. E poi esistono controindicazioni? Chi l’ha provata, cosa dice? Ma soprattutto, quanto costa? Una risposta per volta, a partire da una piccola spiegazione, su cosa effettivamente è.

Dieta tisanoreica per dimagrire: come e perché funziona

La Tisanoreica? E’ una dieta ipocalorica e proteica, capace di far dimagrire senza provocare particolari stress all’organismo. Questo grazie ad un sistema naturale basato su alcune piante medicinali trattate con la Decottopia (ovvero una tecnica della tradizione erboristica che permette di ottenere un liquido senza utilizzare alcool e zuccheri). A tale metodica e principi sono stati abbinati alcuni procedimenti scientifici moderni in grado di far perdere peso senza creare disturbi alla salute.

Il tutto è nato anche grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Anatomia e Fisiologia dell’Università di Padova. Va subito detto che la dieta tisanoreica va seguita per un massimo di 40 giorni e sotto controllo di un medico specialista. Prevede 2 fasi: un periodo intensivo (di 10 o 20 giorni) ed uno di stabilizzazione (della medesima durata).