Diabete, le lampadine fluorescenti compatte lo favoriscono?

Le lampadine fluorescenti compatte sappiamo che sono eco-friendly, consumano poca elettricità, ne sprecano solo una piccola parte e non contengono sostanze nocive per l’ambiente. Ma ora si scopre che forse fanno male alla salute.

La causa che Magda Havas della Trent University di Peterborough, Ontario, individua è l’esposizione alla cosiddetta “elettricità sporca” o “elettrosmog“, e si basa su uno studio del 2008 secondo cui

i campi elettromagnetici transitori (elettricità sporca), nella gamma dei kilohertz sui cavi elettrici, possono contribuire a livelli elevati di zucchero nel sangue tra i diabetici e pre-diabetici. Seguendo da vicino i livelli di glucosio nel plasma in quattro persone diabetiche di tipo 1 e di tipo 2, troviamo che hanno risposto direttamente alla quantità di elettricità sporca nel loro ambiente. In un ambiente elettromagneticamente pulito, i diabetici di tipo 1 richiedono meno insulina e i diabetici di tipo 2 hanno bassi livelli di glucosio nel plasma. L’elettricità sporca, generata da apparecchiature elettroniche e dispositivi wireless, è ovunque nell’ambiente.

Tumori da elettrosmog, Radio Vaticana nel mirino del gip

Un nesso tra lo sviluppo di tumori e l’elettrosmog causato dalle frequenze di Radio Vaticana è stato evidenziato dal professor Andrea Micheli, perito nominato dal gip della procura di Roma, Zaira Secchi, nelle oltre 300 pagine di perizia disposta dal Tribunale di Roma e diffusa dopo ben cinque anni di lavori. Più esposti, stando sempre ai dati diffusi nel documento, sarebbero i bambini, con un’associazione definita importante tra l’esposizione alle strutture della radio e l’insorgenza di linfomi e leucemie.

Ricordiamo che il Tribunale di Roma aveva disposto la perizia nel maggio del 2005 nell’ambito dell’inchiesta per omicidio colposo che vedeva indagate sei persone, ritenute responsabili delle morti da elettrosmog avvenute tra la fine degli anni ’80 e il 2003 nelle zone di Cesano e La Storta. Le onde elettromagnetiche incriminate provengono dalle antenne del Centro trasmittente di Santa Maria di Galeria e dal Centro radar della Marina Militare, entrambe in zona La Storta.

Quanto l’elettrosmog è nocivo per la nostra salute

Dati e ricerche che riguardano l’elettrosmog ce ne sono a centinaia, ma purtroppo sono pochi quelli che concordano su tesi certe. Per elettrosmog si intende quell’inquinamento che proviene dalle onde elettromagnetiche, le quali possono essere generate dai cellulari, dalle antenne, dal wi-fi, pc o forni a microonde.

Alcuni scienziati dicono che fanno venire il cancro, altri che sono innocui, altri ancora non sono sicuri delle conseguenze. Cerchiamo di fare un po’ d’ordine con Alessandro Polichetti, ricercatore del dipartimento di Salute e tecnologia dell’Istituto superiore di sanità, intervistato da Kataweb.