Massaggio cardiaco, inventata macchina per rianimare (VIDEO)

E’ stata inventata una macchina per il massaggio cardiaco da utilizzare per la  rianimazione cardiopolmonare che non comprende l’utilizzo delle mani del soccorritore. Un dispositivo all’avanguardia recentemente presentato in America che potrebbe portare ad un forte calo dei decessi per infarto.

Come fare il massaggio cardiaco

Come fare un massaggio cardiaco? Esso fa parte delle manovre di primo soccorso in caso serva iniziare la rianimazione di una persona che ha smesso di respirare. Vediamo insieme come farlo, tecnicamente.

Rianimazione cardiopolmonare: perchè è importante conoscerla?

Il massaggio cardiaco e la ventilazione, conosciuti comunemente in gruppo sotto il nome di rianimazione cardiopolmonare, sono delle manovre importanti che tutti noi dovremmo essere in grado di fare e non avere paura di applicare. Possono rappresentare lo spartiacque tra la sopravvivenza ed il decesso. E meglio si fanno, più risultano efficaci.

Cuore fermo per 70 minuti, donna rianimata al Sant’Orsola

Probabilmente qualche anno fa sarebbe morta, ed invece Laura, una donna di 31 anni di Bologna, è sopravvissuta ad un attacco cardiaco per cui il suo cuore è rimasto fermo per ben 70 minuti. Lo rende noto oggi l’ospedale Sant’Orsola, dove la donna è stata ricoverata la scorsa settimana.

Laura deve la sua vita ad una giovane specializzanda e ad una nuova tecnica di rianimazione che proprio la futura dottoressa metteva in pratica. A fare la sua parte è stata anche l’ambulanza, arrivata in appena 8 minuti, la quale, arrivata così velocemente, ha reso possibile per la specializzanda ed il team di pronto soccorso applicare il massaggio cardiaco con il defibrillatore (utilizzato per ben 12 volte).