Asportazione chirurgica polipo al colon

L’asportazione chirurgica di un polipo al colon è definita come polipectomia. Il polipo è un tessuto in eccesso, solitamente benevolo, ma alcuni tipi di polipi intestinali possono evolvere in una forma di cancro. Per tale motivo è utile toglierli, cosa fattibile durante una colonscopia o una sigmoidoscopia. Vediamo di cosa si tratta.

Polipi al colon e test genetici, utili?

Test genetici per stabilire se si soffrirà di polipi al colon? In taluni casi si può optare per questa ipotesi, anche se-va sottolineato- il problema non è il polipo intestinale di per se stesso quanto la sua correlazione con il tumore al colon retto. I polipi al colon sono infatti delle comuni escrescenze benigne che si sviluppano sul rivestimento interno della parete gastrointestinale: a causa di alcune mutazioni genetiche le cellule del tessuto proliferano in modo eccessivo. Talune tipologie, con il passare degli anni possono evolvere in forme maligne. Altresì esistono alcune malattie genetiche ereditarie caratterizzate da queste escrescenze e non va dimenticato che sia i polipi che il cancro colon-rettale hanno una forte componente di familiarità.

Polipi al colon sono ereditari?

I polipi al colon sono ereditari? Non c’è una risposta semplice e netta a questa domanda, anche perché non sono state identificate ancora le cause precise del loro sviluppo. Non è chiaro cioè fino in fondo perché alcuni individui li sviluppino ed altri no. Al contempo si sa che a provocarli è probabilmente un’anomalia genetica (non necessariamente ereditaria): le cellule sane crescono e si dividono in modo ordinato per dar vita a nuove cellule. Alcune mutazioni di determinati geni possono indurre una eccessiva divisione e proliferazione cellulare che provoca tessuti in eccesso come può essere un polipo al colon. Chi ha in famiglia una o più persone affette da polipi o tumore al colon ha un rischio più alto di svilupparli, ma non la certezza. Allo stesso tempo sappiamo però che alcune malattie ereditarie e genetiche possono indurre una proliferazione poliposa. In questo caso si può parlare di polipi al colon ereditari con più facilità anche se si tratta di condizioni piuttosto rare. Vediamo nel dettaglio quali sono.

Polipi al colon alimentazione e prevenzione

Non è nota con precisione la causa scatenante della formazione di polipi al colon (e dell’eventuale cancro), ma sappiamo con certezza quanto l’alimentazione sia importante nell’ottica della prevenzione. Queste condizioni di salute sono infatti strettamente collegate al contenuto del colon, determinato dai cibi e dalle bevande che ingeriamo. I grassi animali (ma anche quelli vegetali idrogenati che si trovano in molti alimenti pronti) sembrano aumentare il rischio di sviluppare polipi e cancro al colon. Ecco nel dettaglio qualche consiglio pratico per la dieta e la prevenzione.

Polipi al colon sintomi, quali sono?

Quali sono i sintomi dei polipi al colon?  In genere i polipi al colon -comuni escrescenze che nascono sul rivestimento della parete interna dell’intestino- non danno sintomi e si riscontrano solo per caso in seguito ad un’indagine diagnostica per altri disturbi o in test di screening per il tumore del colon. I polipi al colon infatti, seppur benigni, sono strettamente legati a questa forma di neoplasia, verso la quale alcuni tipi possono evolvere. Capita comunque che talune persone segnalino alcuni disturbi correlati alla presenza di polipi intestinali. Vediamo insieme quali possono essere e perché non andrebbero trascurati.

Polipi al colon sono pericolosi?

 

I polipi al colon sono pericolosi? Di per se stessi no, sono benigni, ma dipende dal tipo di polipo, in quanto alcuni di essi possono trasformarsi in un tumore. Il cancro del colon, è la terza neoplasia per diffusione e la seconda per mortalità. Questo capita soprattutto perché in genere si tratta di una patologia asintomatica o comunque con sintomi non specifici. E’ noto come la maggior parte dei tumori del colon derivino da polipi, per cui identificandoli e rimuovendoli per tempo con una colonscopia si è in gran parte in grado di prevenire questa forma di tumore. Ecco cosa occorre sapere per avere un quadro chiaro della situazione e fugare ogni dubbio.

Asportazione polipi colon, benigni o maligni?

Richiesta di Consulto Medico
Buongiorno Dott., mio padre (64 anni) si è sottoposto ad una colonscopia in seguito a perdite di sangue. Il dott. ha esportato 4 polipi e al termine della polipectomia ci riferisce di non aver notato niente di preoccupante e che potevamo stare tranquilli. L’esame istologico però lo smentisce e anche lui meravigliato ci dice che vuole ripetere l’esame. Ora siamo in attesa del nuovo risultato. Sono giorni che faccio ricerche su internet cercando di capirci qualcosa ma sto facendo solo confusione…….

Olio di fegato di merluzzo contro il tumore al colon?

Olio di fegato di merluzzo contro il tumore al colon? E’ questa la nuova teoria presentata in occasione della campagna dell’Associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc). Grazie all’l’Epa, uno speciale Omega-3 di cui è particolarmente ricco, l’olio di fegato di merluzzo sarebbe molto efficace per tenere a debita distanza tutti i problemi legati al colon e al suo non corretto funzionamento.

Polipi al colon e asportazione con colonscopia tradizionale, oncologo risponde

La colonscopia virtuale è un ottimo metodo per effettuare gli screening per il tumore al colon-retto, utili soprattutto in caso di familiarità. Purtroppo laddove si riscontrassero polipi al colon e la necessità di asportazione, sarebbe utile la colonscopia tradizionale. Ma sempre? Non ci sono alternative per l’intervento? E’ questa la domanda giunta alla nostra redazione per i Consulti Online. La risposta è affidata all’oncologo  dottor Carlo Pastore. Ma leggiamo nel dettaglio.