Osteoporosi, latte quale fonte di calcio, fa bene?

Torniamo a parlare del latte e delle sue proprietà anche in riferimento ad un dubbio importante: il latte fa bene o fa male? Affrontiamo il disorso  soprattutto in riferimento all’osteoporosi e alle alte quantità di calcio che questo alimento contiene e che dunque dovrebbe essere essenziale in tale patologia. Ma è effettivamente così? Vediamo nel dettaglio il ruolo del latte nell’osteoporosi con l’ausilio di un’esperta.

Latte a colazione aiuta nella dieta

Che una buona colazione fosse una tappa fondamentale in una dieta sana e ipocalorica era un fatto noto. Meno conosciuti erano invece i benefici di un bicchiere di latte da bersi al mattino, messi in luce da una recente ricerca effettuata da un’équipe di ricercatori australiani. A quanto pare, sostituendo il latte scremato al consueto succo di frutta o al thè, si avrebbero più chances di riuscire nella dieta.

Chi deve perdere qualche chilo in più lotta spesso contro la fame che a metà mattinata si acuisce e spinge a spuntini non di rado insani ed ipercalorici. Problema risolto, secondo i risultati della ricerca, proprio con l’assunzione di latte a colazione. Grazie al suo contenuto di proteine, infatti, il latte contribuisce a diffondere una sensazione di sazietà che dura fino all’ora di pranzo e che ci consente di arrivare meno affamati al pasto seguente.