Rimedi omeopatici per la tosse grassa e secca

La tosse è uno dei sintomi più comuni delle infezioni virali. Questo disturbo, infatti, si accompagna a sindromi influenzali, bronchiti, faringiti e laringiti, che provocano irritazioni alle vie aeree, a volte con produzione di muco.  La tosse è un meccanismo di difesa messo in atto dall’organismo per liberare le prime vie respiratorie da germi, muco o corpi estranei, che possono ostacolare il passaggio dell’aria. Vediamo insieme i rimedi omeopatici più efficaci.

Omeopatia: i rimedi omeopatici per curare la tosse nei bambini

Esistono dei rimedi omeopatici per la tosse dei bambini? Decisamente sì. La medicina omeopatica accompagna spesso verso la guarigione i bambini in tutte le patologie ed i disturbi tipici dell’infanzia, dalle coliche gassose del lattante fino all’influenza e al raffreddore, passando dall’insonnia e perché no, anche dalla tosse. L’omeopatia anzi sembra funzionare particolarmente bene sui bambini, questo grazie ad uno dei suoi principi basilari: stimola la fisiologica risposta immunitaria dell’organismo e dunque, in un bambino non ancora assoggettato alla medicina allopatica il sistema immunitario si dimostra più reattivo nei confronti degli stimoli omeopatici. Non va poi dimenticato che i medicinali omeopatici non hanno effetti collaterali e dunque le mamme li prediligono per i propri figli.

Omeopatia ed influenza: i prodotti utili per prevenire e curare

Se dell’autunno, non si vede ancora l’ombra, soprattutto in alcune regioni dell’Italia, l’influenza non ha tardato a fare la sua comparsa, e nell’aria già si sentono i primi starnuti. Ma l’omeopatia può essere una valida alleata al servizio della nostra salute, non solo per curare, ma anche per prevenire i sintomi della malattia.

Omeopatia: la Belladonna contro depressione, tosse e occhi arrossati

Belladonna, è una pianta erbacea perenne, ed è uno dei principali rimedi dell’omeopatia, poiché viene impiegata con successo per la cura di diversi disturbi. In Italia, può capitare di vederla passeggiando nei boschi delle Alpi e degli Appennini, ma l’intera pianta è velenosa, in particolare le sue bacche, la cui ingestione può provocare persino la morte.

Rimedi omeopatici e farmacologici per la tosse

Se con i primi freddi il vostro problema principale sono le notti insonni pas­sate a tossire, o a cercare di pla­care la tosse dei vostri bambini o, in ogni caso, a maledire quei singulti che vi tengono svegli e vi irri­tano la gola e l’umore, allora sarà il caso di prendere precauzioni e cercare di individuare i metodi mi­gliori per il trattamento di questo fastidioso malanno stagionale. Innanzitutto sarà necessario stabilire il tipo di tosse a cui andate soggetti: grassa o secca? O, più propriamente, produttiva o impro­duttiva?

La tosse definita come “produt­tiva” è quella che comporta la pre­senza di catarro nelle mucose delle vie respiratorie, che svolge, attraverso l’espulsione di sostanze estranee, una sorta di pulizia. Infatti noterete che. una volta scom­parso il catarro, anche la tosse vi abbandona. La tosse “improduttiva” è, al con­trario, priva di catarro e può avere varie cause. Esaminiamone al­cune. Può trattarsi del risultato di un’infiammazione della laringe (laringite), e spesso la cosa è ac­compagnata anche da un abbassamento della voce e, se non trattata correttamente, può sfociare in raucedine e mal di gola.

A sua volta, la laringite è causata dal freddo, dal fumo, dal­l’alcool o dall’uso eccessivo e/o scorretto della voce (esempio: ur­lare). Altre patologie associate alla tosse “secca” possono essere: bronchite, faringite e tracheite, tutte infiammazioni causate da virus o batteri che si manifestano con una tosse man mano più grassa durante il corso della gior­nata. Nel caso in cui sia presente anche la febbre si possono assu­mere farmaci antipiretici (parace­tamolo), mentre gli antibiotici devono essere usati limitatamente a bronchiti, faringiti e tracheiti bat­teriche, sotto stretto controllo me­dico.