Allergie di primavera, quali metodi naturali

di Valentina Cervelli 0

Quando si parla di allergie di primavera i metodi naturali non devono essere messi da parte. Anche nel caso in cui vi sia la necessità di usare degli antistaminici il loro apporto può aiutare la persona a gestire meglio il disturbo.

Quando la natura viene in soccorso

Le allergie primaverili per molte persone rappresentano un vero e proprio problema invalidante. L’uso delle mascherine negli ultimi due anni della pandemia ha aiutato chi soffre di questo disturbo ad avere meno problemi quando all’aperto ma rimane il fatto che quando questa problematica raggiunge il suo picco c’è bisogno di contrastare i sintomi. E di farlo con serietà.

Uno dei mezzi più semplici con i quali possiamo aiutarci a combattere le allergie di primavera è l’alimentazione, soprattutto nel periodo tra aprile e giugno. Mesi nei quali starnuti e occhi arrossati rappresentano la regola e uscire all’aperto una impresa. Attraverso il consumo di alcuni cibi possiamo aiutare il nostro organismo ad affrontare l’allergia in modo migliore.

La prima cosa da fare è quella di consumare verdure e frutti di stagione. E questo perché in particolare le vitamine in esse contenuti consentono di sostenere in modo adeguato il nostro corpo. La vitamina C contenuta nei mirtilli, nell’ananas, nell’uva e nei lamponi e ancora nel mango e nel melone ha un effetto antistaminico che può rivelarsi ottimale nel combattere le riniti allergiche.

I metodi naturali più efficaci contro le allergie primaverili

Entrando un po’ più nello specifico dei metodi naturali utili incontriamo anche il ribes nero che anche nella sua forma d’integratore si rivela un ottimo alleato contro le allergie di primavera e i loro sintomi. Questo perché funzione come cortisone naturale grazie alle sue proprietà antinfiammatorie. Perfetto per le sue quantità di antiossidanti è particolarmente efficace anche se bevuto come tisana.

Anche il tè verde è un ottimo alleato contro l’allergia, grazie alla catechina e alla quercitina, due flavonoidi che contrastano l’impatto che l’istamina, sostanza coinvolta in infiammazioni e allergia, ha sull’organismo. Soprattutto per ciò che concerne la quercitina è consigliato il consumo di pomodori biologici, cavoli, cipolle rosse e capperi.

L’aceto di mele è un altro alleato contro le allergie di primavera sottovalutato: aiuta il funzionamento del sistema linfatico e riduce la produzione di muco. Il suo consumo consente di evitare la sensazione costante di avere il naso chiuso. Come assumerlo? Un cucchiaino in un bicchiere di acqua per tre volte al giorno.

Tra i rimedi naturali contro l’allergia è consigliato anche l’uso dello zenzero, della camomilla, dell’echinacea e della radice di liquirizia. Le loro proprietà antinfiammatorie possono essere un utile supporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>