Iperplasia endometrio, come si fa la diagnosi?

La diagnosi di iperplasia dell’endometrio (o iperplasia endometriale) si effettua comunemente con una ecografia pelvica o transvaginale. Attraverso questo semplice test infatti è possibile misurare lo spessore dell’endomentrio e valutare se è normale o è troppo marcato: con iperplasia dell’endometrio si intende un ispessimento anomalo di tale tessuto che riveste la parte interna dell’utero. Questo riscontro si può fare in seguito ad un’ecografia di routine, per verificare altre problematiche o in seguito ad una ricerca specifica fatta in seguito ad una serie di sintomi, come un sanguinamento vaginale anormale, diverso dal solito. Si tratta del campanello d’allarme di numerose patologie più o meno serie (iperplasia endometrio, tumore polipi, cisti alle ovaie), per cui individuare la causa precisa è importante.

Dolore pelvico cronico, tutte le cause

Quali sono le cause del dolore pelvico? Con questo termine si intende una dolorabilità nell’area sotto l’ombelico. Viene definito cronico se dura da almeno 6 mesi. Può essere o meno associata al ciclo mestruale. Numerose le possibili cause: si tratta di un sintomo da non trascurare.

Ciclo mestruale irregolare, tutte le cause

Ogni donna ha un ciclo mestruale diverso: in media il sanguinamento di presenta ogni 28 giorni ed in tutto dura 3-4. Per talune arriva più precocemente della media, per altre più tardi; alcune ragazze e signore lo hanno abbondante, per altre si tratta di lievi macchioline; molte donne soffrono di dolori addominali e mal di testa, altre non hanno disturbi…..In genere comunque le caratteristiche del ciclo mestruale rimangono sempre sostanzialmente invariate nel tempo, si regolarizzzano o cambiano con il passare degli anni, ma quando si assiste ad alterazioni significative e/o repentine occorre parlarne con il proprio medico ginecologo: le mestruazioni irregolari sono spesso il campanello d’allarme di qualche patologia latente.

Ciclo mestruale, è normale?

Come capire se il proprio ciclo mestruale è normale oppure no? Per ogni donna è diverso, ma alcuni punti di riferimento esistono ed è bene conoscerli e tenerli a mente: le irregolarità o meno delle mestruazioni possono essere un prezioso campanello d’allarme circa alcuni problemi di salute al femminile, talvolta anche seri. Ecco cosa occorre sapere.

Seno fibroadiposo che significa?

Richiesta di Consulto Medico su significato seno fibroadiposo
Salve dottore, inizio col dire che non ho nessuna familiarità con problemi al seno di alcun tipo. Ho avuto 2 gravidanze ed ho allattato per 1 anno le mie bimbe. Mai assunto pillola né fatte cure ormonali. Lo scorso anno feci per la prima volta un’ecografia al seno e il risultato fu “seni a prevalente struttura fibroadiposa. Non nodularità sospette bilateralmente. Non linfoadenopatie ascellari.” Quest’anno ho fatto una visita al seno (con un medico diverso perciò ignaro dell’eco dell’anno precedente) e riscontrando un ‘seno fibromatoso ‘ mi ha prescritto un’ecografia mammaria. Ovviamente l’ho già prenotata e sospetto che la risposta sarà come quella precedente. La domanda è: cosa vuol dire? È normale che a 33 anni il mio seno sia fibroadiposo (o fibromatoso)? I medici si limitano a dire che è tutto ok ma non vanno oltre. Devo preoccuparmi? Potrei avere problemi in futuro? La ringrazio per la sua disponibilità. In attesa di una sua risposta le auguro una buona giornata.

Rottura cisti ovarica, i sintomi

Quali sono i sintomi della rottura di una cisti ovarica? Scopriamo insieme in che modo questo avvenimento influenza la salute della donna e come agire in caso questo disturbo si presenti.

Parto in casa, 3 cose da sapere

Il parto in casa è pericoloso? Su questo argomento ostetriche e Società italiana di neonatologia (Sin) sono intervenuti più volte. Mentre l’Associazione nazionale Ostetriche parto a domicilio e casa maternità ha sottolineato l’importanza di valutare caso per caso, gli esperti della Sin hanno ribadito più volte che alti sono i margini di rischio per le donne che prendono una decisione si questo tipo. Ma cosa occorre assolutamente sapere prima di decidere di dare alla luce un bambino all’interno delle mura domestiche e non in ospedale?

Fibromi uterini, nuova tecnica per asportazione

Una nuova tecnica per l’asportazione dei fibromi uterini (noti anche con il nome di miomi): è questo quello che ha messo a punto, nel corso di uno studio, una squadra di ricercatori israeliani che si era posto come obiettivo iniziale il capire quanto e come i miomi affliggessero la vita delle donne.

Amenorrea, tutte le cause

Quali possono essere le cause di amenorrea? Con questo termine medico si intende la mancanza di ciclo mestruale per più di tre mesi consecutivi in una donna adulta o l’assenza totale di mestruazioni-mai arrivate- in una ragazza con più di 15 anni. Le cause più comuni sono ovviamente quelle naturali, come la gravidanza, la menopausa o l’allattamento al seno, ma può capitare che si manifesti amenorrea per ben altri motivi e condizioni di salute particolari.

Settimana Nazionale della Dislessia, dal 4 al 10 ottobre 2016

Dal 4 al 10 ottobre 2016 parte la prima Settimana Nazionale della Dislessia per sensibilizzare su uno dei disturbi specifici dell’apprendimento più comuni ma che molte persone ancora non conoscono. La dislessia, solo in Italia, interessa circa 1.900.000 persone.

Sudorazione abbondante donne 10 rimedi per rimanere più asciutte (FOTO)

Sudorazione abbondante nelle donne, quali rimedi? Ve ne sono di semplici e per nulla costosi che possono aiutare le donne (ma anche gli uomini) a togliersi dall’imbarazzo: riguardano piccoli accorgimenti, regole igieniche e stile di vita da approntare quotidianamente in pochi minuti. Sono validi sia in caso di copiosa sudorazione in situazioni di caldo, sport o ansia, sia che si soffra di iperidrosi. Quali sono questi rimedi? Vediamoli insieme.

Sudorazione eccessiva donne cause, rimedi e consigli

Sudorazione eccessiva nelle donne: le cause sono le stesse che nell’uomo oppure c’è qualcosa in più da sapere che può scatenare questa condizione? E quali rimedi sono possibili? Va subito fatta una distinzione: la sudorazione eccessiva o iperidrosi è diversa da una sudorazione abbondante. E’ normale sudare quando ci si trova in un ambiente caldo o quando si fa ginnastica o si bevono alcolici o altre bevande molto calde. Qualcuno, uomo o donna, può emettere più sudore di altri in questi contesti, con notevole imbarazzo. In caso di iperidrosi invece si suda in assenza di questi motivi “normali e fisiologici”! In genere colpisce sin dall’infanzia ed è localizzata sulle mani, sui piedi, viso, o ascelle, o arriva da adulti, è generalizzata e con attacchi di sudorazione anche notturna, non giustificabili. Il disagio sociale in questi casi è ancora più imponente perché non riguarda un singolo episodio, ma più di uno, ricorrenti. Ecco cosa occorre sapere sulla sudorazione eccessiva al femminile ed i possibili rimedi.