Langya virus, cosa è

Cosa è il Langya virus? Sotto questo nome viene identificato un agente patogeno fino a questo momento non conosciuto che dal 2018 ha infettato almeno 35 persone in Cina. La domanda che sorge spontanea è: dobbiamo preoccuparci?

Vaiolo delle scimmie, le indicazioni del Ministero

I contagi legati al vaiolo delle scimmie stanno salendo anche in Italia. Ragione per la quale il Ministero della Salute ha pubblicato delle linee guida da seguire in merito a potenziale quarantena e isolamento quando necessario.

West Nile, attuale situazione in Italia

Quale è l’attuale situazione riguardante la presenza della febbre West Nile in Italia? Al momento non vi è una condizione che desta allarme, ma una che deve essere comunque monitorata in modo importante. Sono infatti quattro le vittime accertate dallo scorso 12 luglio quando è stata rilevata la prima infezione.

Marburg, il virus simile all’ebola

Il virus Marburg oggi fa paura: la pandemia di coronavirus nella quale ormai ci troviamo da anni ha fatto sì che la notizia di un focolaio di questa malattia in Africa mettesse in allarme tutta Europa.

Polio, primo caso in Europa in 40 anni?

Primo caso di polio in Europa da 40 anni? Questo 2022 si sta rivelando pieno di sorprese per quanto riguarda i virus in generale. Oltre alla pandemia di covid-19 ancora in corso abbiamo avuto epatiti acute nei bambini e il vaiolo delle scimmie. Ora fa capolino anche una malattia che sembrava debellata.

Vaiolo delle scimmie, non sembrerebbe epidemico

Il vaiolo delle scimmie sta pian piano conquistando le cronache nazionali. Al momento si dovrebbe cercare di non fare mala informazione e affidarsi agli esperti a riguardo. I quali sottolineano come al momento non sembrerebbe epidemico.

Vaiolo delle scimmie, sintomi e contagio

Il vaiolo delle scimmie, originario di alcune zone dell’Africa, è una zoonosi silvestre di cui diversi casi sono stati registrati anche in Europa e negli Stati Uniti. Parliamo di una patologia legata agli animali selvatici che può causare infezioni umane di tipo accidentale. Scopriamo insieme i suoi sintomi e come avvengono i contagi.

Variante Omicron, quali sintomi?

Quali sono i sintomi della variante Omicron di coronavirus per la quale l’Organizzazione mondiale della Sanità sta richiedendo si faccia attenzione? Per capire meglio con che cosa si ha a che fare è possibile fare il punto della situazione attraverso un’intervista a Repubblica della dott.ssa Angelique Coetzee, che il 18 novembre ha scoperto la nuova variante.

Coronavirus, cosa imparare dai soggetti resistenti al Covid-19

La pandemia di coronavirus si sta presentando in tutta Europa con la sua quarta ondata e la sua virulenza, specialmente in alcuni contesti, sta ricominciando a mettere a dura prova le strutture sanitarie. Cosa possiamo imparare da quegli individui che sembrano essere resistenti al Covid-19?

Variante Delta plus, casi anche in Italia

Pochi, ma sono presenti anche in Italia dei casi di covid-19 nella sua variante Delta Plus: qualcosa che al momento non desta preoccupazione ma che deve essere trattato come “osservato speciale” per cercare di anticipare quali potrebbero essere i futuri problemi.

Oms, via libera a vaccino antinfluenzale e anticovid insieme

L’Organizzazione mondiale dela Sanità ha dato il via libera alla somministrazione del vaccino antinfluenzale e anticovid insieme: la scelta è stata dettata dai dati raccolti fino a questo momento e anche in base alle notizie provenienti da alcuni paesi, come gli Stati Uniti, che hanno già iniziato a eseguire questo tipo di somministrazione con le dosi booster.

Malaria, Oms approva il vaccino

Una notizia importante che potrebbe cambiare l’esistenza di molte vite finalmente è arrivata: l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dato il via libera, per l’uso di massa nei più piccoli, del vaccino disponibile contro la malaria.

Coronavirus, vaccini: si parte con la terza dose in Italia

Si parte con la terza dose del vaccino anticovid anche in Italia  e più precisamente tra qualche giorno, il prossimo 20 settembre. Una decisione dettata dalla necessità di continuare a proteggere in modo efficiente le persone più a rischio e gli operatori sanitario.

Vaccino anticovid: perché è importante la seconda dose

E’ possibile considerare completa la copertura data dal vaccino anticovid solo una volta che entrambe le dosi sono state inoculate, eccezione fatta per chi ha ricevuto il vaccino monodose Johnson&Johnson. Ma perché l’inoculazione della seconda dose è così importante?