Cotton fioc: i rischi dell’utilizzo

di Valentina Cervelli 1

Il cotton fioc è uno degli strumenti più utilizzati generalmente dalle persone per pulire il proprio padiglione auricolare in seguito ad una doccia, al lavaggio dei capelli o qualsiasi altro tipo di abluzione. Parliamo di un piccolo bastoncino alle cui estremità è posto un minuscolo batuffolo di cotone.

Questo strumento, apparentemente innocuo, rappresenta una delle primarie cause di patologie ai danni dell’orecchio e del volto. E non parliamo di disturbi transitori ma di rottura del timpano, paralisi facciale e vertigini.

Solitamente il danno guarisce da solo, e solo nei casi più gravi si rende necessario un intervento di tipo chirurgico. Nonostante ciò, uno studio condotto dall’Henry Ford Hospital, negli Stati Uniti ha rivelato che per l’incuria e la indelicatezza con la quale la gente si approccia al proprio orecchio con il cotton fioc i casi di rottura del timpano sono drasticamente aumentati.

Il coordinatore dello studio, il dott. Ilaaf Darrat, otorinolaringoiatra presso la struttura traccia una fotografia della situazione:

In passato, molti otorinolaringoiatri si sono chiesti se l’intervento fosse davvero necessario per trattare un timpano rotto. I risultati di questo studio mostrano che il 97 per cento dei casi sono guariti da soli entro due mesi, dimostrando che la maggior parte di questi non necessitano di intervento chirurgico.

I riusltati, nella loro interezza, verranno presto presentati presso il Combined Otolaryngology Spring Meeting di Chicago. Essi  mostrano come più della metà dei pazienti visitati nelle cliniche di otorinolaringoiatria, a prescindere  da ciò che li ha spinti alla visita, abbiano ammesso di aver usato i tamponi di cotone per pulire le orecchie.

Se un paziente avverte sintomi come la perdita dell’udito, drenaggio, vertigini o anomalie nei movimenti facciali dovrebbe consultare immediatamente un medico per valutare i possibili danni all’orecchio.

Questo perché se il cotton fioc viene spinto troppo in là nel canale uditivo, può causare danni gravi, compresa la rottura del timpano, ed una rottura grave, bisogna ricordarlo, può causare paralisi facciale e vertigini.

Articoli correlati:

Rottura del timpano, la scheda

Mal d’orecchio, la scheda

Fonte: La Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>