Festival della salute: focus sull’alimentazione

di Valentina Cervelli 1

Il 26 settembre ha avuto inizio il “Festival della Salute”, manifestazione focalizzata sulla necessità di redarguire il cittadino sui comportamenti da tenere al fine di preservare il più possibile a lungo una buona condizione fisica, tra i quali quello di una corretta alimentazione. Tra i partecipanti a questa settimana di incontri sparsi per tutta la toscana anche l’Inran, l’ente pubblico italiano per la ricerca sugli alimenti e la nutrizione.

In particolare l’ente si  occuperà dello spazio dedicato all’alimentazione, presentando una serie di attività pensate per età ed esigenze diverse.  Per ciò che riguarda la parte istituzionale dello stand dedicato, si avrà la possibilità di accedere al portale “Sapermangiare. mobi”, il primo sito italiano interattivo sul tema, realizzato con il contributo economico del MIPAAF e vincitore nel 2009 del premio speciale Nuovi Media al concorso “Marketing sociale e comunicazione per la salute”.

Il portale offre tutta una serie di importanti servizi, tra i quali quelli di una sorta di “personal trainer”  riscontrabile nella sezione “mangio meglio”. Qui l’utente verrà seguito via mail per la costruzione di uno stile alimentare e di vita adatto alle proprie necessità e compatibile con la forma fisica da raggiungere. Il tutto confezionato su misura.

Non solo, si potranno imparare, presso lo stand i segreti di un’alimentazione bilanciata e dello “star bene”, con le Linee Guida per una Sana Alimentazione Italiana, le uniche indicazioni istituzionali per un’alimentazione equilibrata basata sulla dieta mediterranea e sulla tradizione italiana. Contemporaneamente per i più giovani sarà possibile oltre che la versione cartacea della guida anche una versione audiovisiva proprio sul portale appena inaugurato.

Altra iniziativa interessante presentata presso il Festival della salute da parte dell’Inran è la “Nutricard. Spiegano i rappresentanti dell’Ente:

Grazie al programma messo a punto dai nostri esperti, basta dare alcune informazioni (nome, età, peso, altezza, livello di attività fisica) per ottenere il fabbisogno nutrizionale giornaliero, per la prima volta personalizzato e ripartito in carboidrati, grassi e proteine.

Continuano:

Questi dati vengono stampati sulla “NutriCard”, un rettangolino plastificato, grande come una carta di credito, che riporta sulla facciata foto e nome dell’interessato, mentre sul retro si trovano il fabbisogno energetico giornaliero ripartito e una striscia colorata che permette di controllare se il peso rientra nella normalità.

Uno strumento davvero semplice da maneggiare per persone di ogni età. Per i bambini dai 6 ai 13 anni saranno invece promosse tante attività sportive interessanti che favoriscano l’apprendimento delle caratteristiche principali degli alimenti ed il loro consumo.

Articoli Correlati:

Dimagrire? Grazie all’alimentazione ayurveda

Alimentazione sana, capelli sani

Inran

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>