Home » COSTUME & SOCIETA' » Costume e Società » Insonnia al rientro dalle vacanze, è un disturbo comune

Insonnia al rientro dalle vacanze, è un disturbo comune

Anche voi siete alla ricerca di un rimedio contro la terribile insonnia che vi ha colpito inesorabile al rientro dalle ferie?

Bè sappiate anzitutto che si tratta di un disturbo piuttosto comune fra gli italiani che hanno già fatto il loro ritorno in città.

Parola di Mario Giovanni Terzano, direttore della Clinica di neurologia di Parma e responsabile del locale Centro del sonno.

Molteplici le cause:

Per chi ha trascorso le proprie vacanze in un luogo tranquillo, lontano da centri abitati, ad esempio, possono rappresentare un problema i rumori della città: i clacson delle auto, le voci provenienti dalla strada o dagli appartamenti vicini, gli allarmi impazziti e così via. Tutti fattori che influiscono negativamente sul riposo notturno e cui si era persa l’abitudine durante le notti trascorse immersi nel silenzio, magari appena stuzzicati dal fruscio del vento tra gli alberi.

Mentre per chi ha scelto mete più movimentate ed ha trascorso nottate intere fra i bagordi l’insonnia può essere causata dalle difficoltà di riadattarsi alla routine, soprattutto se, una volta finite le ferie, è necessario fare subito rientro al lavoro o immergersi nuovamente nello studio.

Ma come è possibile porre rimedio a questo sgradevole inconveniente nell’attesa che il nostro organismo si abitui nuovamente ai ritmi consueti?

Vediamo i consigli degli esperti:

  • Evitate di prendere il caffè nelle otto precedenti al momento in cui pensate di andare a dormire, o comunque dopo le cinque del pomeriggio
  • Non fumate, o fumate meno (meglio se non fumate affatto!), durante il pomeriggio e la sera
  • Consumate dei pasti leggeri per cena ed evitate gli alcolici
  • Cercate di rilassarvi il più possibile, magari con una buona lettura
  • Non state per molto tempo davanti al computer dopo cena

Naturalmente se il disturbo dovesse protrarsi è il caso di consultare un esperto che ci aiuti a risalire alle cause dell’insonnia.

Lascia un commento