Testosterone alto nelle donne, figli più intelligenti

di Valentina Cervelli 1

Il testosterone alto nelle donne non aumenta solamente l’empatia nelle stesse, ma rende in generale i futuri adulti da loro concepiti decisamente più intelligenti della media.  Una scoperta davvero curiosa, e che dipende direttamente dal livello di testosterone nella donna nel corso della gravidanza.

Lo studio, pubblicato sull’ultimo numero di Psychology & Sociology e condotto dai ricercatori dell’Università di Alberta sostiene infatti che rimanere  esposti in utero ad elevati livelli di testosterone porta i nascituri a possedere un quoziente intellettivo davvero invidiabile: parliamo di un livello minimo pari a 130.

Sebbene in maniera errata il testosterone venga considerato un ormone esclusivamente maschile, nella realtà dei fatti all’interno del corpo maschile è contenuto semplicemente più di 10 volte rispetto a quello femminile già a  partire dal quarto mese di vita.

In alcuni casi , le donne possono addirittura svilupparne di più se le loro ovaie o i loro surreni non funzionano perfettamente. In quel caso si tratta di una vera e propria patologia. Le esponenti del sesso femminile caratterizzate da alti livelli di testosterone presentano infatti alcuni problemi collaterali specialmente di tipo estetico e di fertilità. Parliamo di irsutismo, acne,  e capelli grassi . In caso di iperproduzione prolungata poi sorgono con molta facilità anche diversi problemi di salute quali insulino-resistenza con obesità, diabete, ipercolesterolemia e ipertensione. Nonostante ciò, i bambini che nascono da donne presentati testosterone alto presentano alti livelli di intelligenza.

Normalmente il testosterone è un ormone che influenza diverse funzioni portate avanti dal nostro organismo. Le ossa, i muscoli, le articolazioni giovano dei livelli giusti di questo ormone, che tra le altre cose da una mano al funzionamento del cervello, del cuore e dell’intero sistema metabolico.

Nello studio statunitense, coloro definiti “figli del testosterone” sono risultati letteralmente “superdotati” in modo diverso in diverse aree di competenza: alcuni avevano sviluppato una forte propensione e bravura nelle arti mentre altri avevano sviluppato maggiori capacità in ambito scientifico.

I ricercatori impegnati nello studio hanno ora intenzione di seguire tramite risonanza magnetica il percorso fetale di questi piccoli geni, cercando di scoprire dove effettivamente avvenga il cambiamento.

Articoli Correlati:

Testosterone alto nelle donne, sintomi e cure

Donne empatiche, colpa di un ormone

Fonte: Corriere della Sera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>