Home » Guida ai Farmaci » Lividi ed ematomi: da cosa sono causati e come curarli in maniera efficace

Lividi ed ematomi: da cosa sono causati e come curarli in maniera efficace

A chiunque sarà capitato di subire un trauma, anche lieve, al quale poi sia conseguita la formazione di un livido o di un ematoma talvolta anche molto dolorosi.

Sia lividi che ematomi non sono altro che versamenti di sangue dovuti alla lesione o addirittura alla rottura di un vaso sanguigno ed alla conseguente mancata coagulazione del sangue. Ovviamente tali situazioni possono avere diversi gradi di intensità, ad esempio un livido molto superficiale e causato dalla lesione di un capillare non deve destare preoccupazione e sparirà in pochi giorni.

ematomi

Diverso è il caso degli ematomi profondi o sottocutanei, i quali sono generalmente causati dalla rottura di vasi di maggiori dimensioni e, se non correttamente trattati, possono portare a conseguenze più gravi. In questi casi è bene recarsi dal proprio medico, ad esempio nel caso di ematoma sottocutaneo che non si riassorbe, affinché questi possa provvedere alle cure del caso.

Principali cause di lividi ed ematomi

Sia che si tratti di lividi superficiali che di ematomi di maggiore entità, sono i traumi a rappresentarne la causa principale, questo perché a seguito di un trauma che danneggia un vaso sanguigno, l’organismo si difende con la coagulazione per fermare l’emorragia, ma in alcuni casi, vuoi per l’intensità del trauma, vuoi per la presenza di patologie pregresse, il corpo non riesce a fermare l’emorragia prima che si formi il versamento di sangue e si abbia l’ematoma.

Generalmente quindi l’intensità dell’ematoma dipende dall’intensità del trauma subito e dalla zona del corpo in cui questo avviene. Vi sono comunque alcuni fattori di rischio che aumentano la possibilità di formazione di lividi ed ematomi, anche con traumi di lievissima entità.

L’utilizzo di farmaci anticoagulanti impedisce all’organismo di reagire in maniera corretta al trauma e di conseguenza aumenta notevolmente il rischio di ematomi, anche stati patologici come l’emofilia sono probabile causa di formazione di lividi ed ematomi, anche in questo caso perché il meccanismo della coagulazione viene compromesso. Allo stesso modo sono più soggetti ad ecchimosi ed ematomi i soggetti anziani a causa dell’assottigliamento della pelle.

Cure e rimedi in caso di ematomi e lividi

Come accennato in precedenza, gli ematomi possono avere diversi gradi di intensità, se si tratta di un semplice danno superficiale con rottura di un capillare, come avviene per le ecchimosi, non vi è alcun rischio particolare ed il livido tenderà a scomparire nell’arco di pochi giorni.

Diverso è invece il caso di ematomi sottocutanei. In questi casi è importante valutare bene i sintomi, poiché nei casi più gravi si può arrivare anche allo svenimento, soprattutto se il trauma riguardi la testa. In tutti i casi in cui si avvertano sintomi gravi bisogna necessariamente avvertire il proprio medico affinché questi provveda a prescrivere gli accertamenti clinici necessari, in alcuni casi infatti si può arrivare anche alla necessità di intervento chirurgico per il drenaggio dell’ematoma.

In tutti i casi in cui non vi siano sintomi particolarmente preoccupanti sarà sufficiente l’utilizzo di impacchi di ghiaccio e l’utilizzo di fasciature che favoriscano il riassorbimento del coagulo ed in pochi giorni si vedrà scomparire del tutto l’ematoma.

Lascia un commento