Ustioni, bambino costretto a vivere con maschera in Cina

di Valentina Cervelli 2

Lo chiamano il bambino mascherato perché per almeno 10 anni, per proteggere la pelle rovinata dalle ustioni, è costretto a portare una sorta di passamontagna di garza: una maschera chirurgica.  Wang Gengxiang, in realtà è un bambino come un altro, costretto però da un triste incidente a doversi proteggere da “nemici” cattivi come i batteri e da infezioni quali la setticemia.  Proprio come farebbe un supereroe. E chissà se i suoi genitori, per aiutarlo in tal senso non gli abbiano raccontato una storia simile.

Wang è rimasto vittima di un incendio scoppiato in un covone di fieno presso la sua abitazione. Sfregiato duramente dal fuoco, il bambino è fortemente ustionato in viso e sulle mani. Quasi tutta la pelle del viso è ormai inesistente  e per via delle ustioni alle mani non possiede nemmeno più le impronte digitali. La maschera chirurgica che lo protegge da gravi infezioni dovrà indossarla per almeno 10 anni. O più.

La sua storia ha conquistato clamore mondiale grazie a delle foto del bimbo ritratto il più possibile condurre una vita normale, indossando questa particolare maschera elastica color ocra, costituita in modo da proteggere il suo viso da agenti patogeni. Molti di voi si chiederanno perché i medici che hanno in cura il bambino non abbiano preso in considerazione l’idea di una ricostruzione della pelle del viso.

Non si tratta di un capriccio medico. Il bimbo infatti non può affrontare una operazione con anestesia (che preveda quindi una intubazione) fino a che la sua trachea, la quale ha subito danni anch’essa, non sia perfettamente “in ordine”, guarita: fattore che potrebbe prendere  per l’appunto dieci anni o qualcosa di più. Come spiega il dott. Shen Chuan’an, primario dell’Unità Ustioni del First Affiliated Hospital of the People’s Liberation Army General Hospital di Pechino dove il bimbo è in cura:

Dobbiamo attendere che la sua trachea sia più larga, forse quando avrà 14 o 19 anni, dipenderà dalla situazione.

I genitori di  Wang Gengxiang , per quanto stiano tentando di far crescere il proprio figlio nella maniera più normale possibile sono preoccupati per il suo sviluppo psicofisico. Molti bambini hanno infatti paura della sua maschera e non vogliono giocare con lui perché spaventati dal suo aspetto.

Articoli Correlati:

Mix 557: nuova formula per combattere ustioni

Ustioni, ora si può stampare la pelle

Fonte: WOCD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>