Come prevenire e curare i crampi

di Valentina Cervelli 0

I crampi sono un problema che almeno una volta nella vita abbiamo sperimentato tutti quanti: essi possono colpire qualsiasi parte del corpo e risultare particolarmente dolorosi: scopriamo insieme come prevenire e curare questo disturbo.

Cause dei crampi e loro manifestazione

Questo problema può attaccare le gambe come le braccia, e ancora le mani, l’addome e addirittura il viso: essi si manifestano con fitte molto intense e dolorose che mantengono il muscolo della parte colpita contratto anche per diversi minuti. Ovviamente per riuscire a curare questo disturbo è di primaria importanza comprendere quale sia la causa scatenante, la quale può  essere legata a vere e proprie patologie o essere frutto di mancanze di specifici sali minerali. Questo significa anche che per prevenire è importante approcciare i bisogni dell’organismo in modo adeguato.

Il crampo, tecnicamente parlando, è la contrazione dolorosa e improvvisa di uno o più muscoli, la cui intensità e durata possono essere variabili, nonché manifestarsi indistintamente sia di notte che di giorno. Quando il crampo è notturno è spesso rapido e intenso e colpisce maggiormente la pianta del piede e il polpaccio mentre quando è causato da attività sportiva è molto forte e inficia la possibilità di proseguire con la propria attività.

Le cause di questo disturbo possono essere:

  • mancanza di sali minerali, in particolare potassio e magnesio
  • malattie neurologiche e patologie
  • disidratazione
  • problemi di circolazione
  • problemi di deambulazione
  • problemi di postura
  • mancanza di un’adeguata preparazione quale stretching e allungamento muscolare prima dell’attività sportiva
  • assunzione di medicinali, fumo o sostanze eccitanti.

Sintomi dei crampi e come prevenirli

I sintomi dei crampi consistono nella tensione improvvisa del muscolo che risulta impossibile da rilassare o distendere. A seconda della concomitanza di altri fattori sarà possibile comprendere non solo le cause dei crampi ma anche come approcciarli. Rivolgersi a un medico è la soluzione migliore: sarà infatti in grado di prescrivere esami diagnostici capaci di palesare le ragioni del disturbo.  Una volta verificata la frequenza, la tipologia e la durata dei crampi sarà possibile agire nel modo più adeguato direttamente sulle cause, integrando le sostanze mancanti o controllando la patologia alla base.

Soprattutto se si desidera prevenire la comparsa dei crampi, seguire uno stile di vita sano, caratterizzato da una alimentazione bilanciata diventa basilare perché solo in questo modo sarà possibile fornire all’organismo tutte le vitamine e i sali minerali necessari. Allo stesso tempo evitare posture sbagliate e allenarsi nel modo giusto potrà aiutare a favorire uno stato generale di benessere del corpo, capace di evitare la comparsa di questo disturbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>