Come prevenire e curare i crampi

I crampi sono un problema che almeno una volta nella vita abbiamo sperimentato tutti quanti: essi possono colpire qualsiasi parte del corpo e risultare particolarmente dolorosi: scopriamo insieme come prevenire e curare questo disturbo.

Come curare le vesciche?

Le vesciche si formano su mani o piedi a causa dello sfregamento o della pressione. Ma come curarle in modo efficace per dare modo alla pelle di rigenerarsi velocemente e senza più dolore? Tanti sono i modi per affrontare questo disturbo, ecco alcuni consigli da seguire.

Piedi e caviglie gonfie, 7 cose da fare

Cosa fare in caso di piedi e caviglie gonfie? Si tratta di un problema comune, soprattutto tra le donne, che consiste nell’accumulo di liquidi nello spazio interstiziale delle cellule. Il calore estivo, lo stare troppo tempo in piedi, possono portare anche le persone sane a sperimentare questo disturbo. Vediamo insieme come combattere naturalmente questa problematica quando la stessa non è causata da patologie.

Dolore cosce, tutte le cause e cure

Da cosa dipende il dolore alle cosce? Vediamo insieme tutte le cause e le cure di un disturbo che può indicare la presenza di problemi molto differenti tra loro e che per essere risolto deve essere diagnosticato attentamente.

Tromboflebite, terapia, sintomi e cause

La tromboflebite è una infiammazione delle vene associata alla formazione di un trombo, ovvero un coagulo di sangue che può ostruire il lume interno del vaso sanguigno rallentando quindi la circolazione. I motivi possono essere diversi, mentre i sintomi sono di solito precisi e ben individuabili. E’ questo un problema che colpisce più le donne degli uomini, che è particolarmente frequente nelle persone anziane e che generalmente riguarda gli arti inferiori. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulla tromboflebite, dai sintomi alle cause, passando per la terapia alla quale affidarsi per tenere sotto controllo la situazione.

Geloni, 5 migliori creme e lozioni per cura (FOTO)

I geloni a mani e piedi sono alcune delle conseguenze più immediate del freddo: a volte basta solo aspettare qualche giorno per stare meglio, ma nei casi di geloni più importanti ecco che creme e lozioni risultano essere la strada più consigliata da intraprendere per trovare subito sollievo.

Come curare l’infiammazione del tendine d’Achille

Come curare l’infiammazione del tendine d’Achille? Questo disturbo, particolarmente doloroso, può essere affrontato in diversi modi. Ovviamente, per scegliere la strada migliore da seguire, è necessario il parere di un bravo ortopedico. In generale le cure possibili per curare il tendine d’Achille infiammato consistono nell’assunzione di farmaci, nella esecuzione di esercizi mirati a rafforzare il tendine, nell’adozione di alcuni rimedi naturali che spesso si rivelano efficaci per placare i sintomi tipici di questa infiammazione.

Infiammazione tendine d’Achille sintomi, cause e rimedi

L’infiammazione del tendine d’Achille colpisce la parte posteriore della caviglia rendendo difficile qualsiasi movimento, anche quello apparentemente più semplice. Quali sono le cause più comuni che possono provocare questo disturbo e quali i sintomi per riconoscerlo e correre prontamente ai ripari?

10 motivi per non indossare le infradito

Potranno sembrare anche comode e leggere, ma per rispettare la salute dei vostri piedi abbiamo 10 motivi per cui non indossare le infradito da condividere. Motivazioni valide, atte a preservare l’integrità delle vostre estremità inferiori.

Infradito, un rischio per tendini e salute dei piedi

Anche d’estate la salute dei piedi non va trascurata. Deve essere comoda ed adatta all’utilizzo che ne va fatto. Con la bella stagione si iniziano ad intravedere sempre più infradito, sia tra gli uomini che fra le donne, anche per i semplici giri in città. Questo, per il nostro bene, andrebbe evitato.

Dolore alle gambe ed omocisteina alta, cosa fare? Risponde l’esperto

Il dolore alle gambe può essere correlato all’omocisteina alta? L’omocisteina è un aminoacido presente nel sangue che si sviluppa in seguito al consumo di proteine animali. I suoi valori possono essere misurati con un esame del sangue da eseguire insieme ai normali test di routine. Se ne parla poco, ma in realtà l’omocisteina alta può essere pericolosa perché correlata a malattie cardiovascolari molto serie come l’aterosclerosi, l’infarto o l’ictus. Particolarmente di rilievo è dunque il quesito posto da uno dei nostri lettori al riguardo, nella rubrica “Chiedi all’esperto: consulti online su Medicinalive” che vi riportiamo in integrale di seguito.

Vene varicose ed alternativa alla safenectomia, risponde l’esperto

Il quesito di un lettore di Medicinalive ci introduce all’importante tematica delle vene varicose e di un’eventuale alternativa alla safenectomia chirurgica. Le vene varicose sono un problema piuttosto comune e purtroppo anche trascurato. Troppo spesso si rimanda una visita specialistica sopportando per anni i sintomi: dolore alla gamba interessata, senso di pesantezza, gonfiore, vene sfiancate ed attorcigliate, anche brutte da vedere esteticamente. Purtroppo, se non trattate adeguatamente e precocemente, le varici tenderanno a peggiorare e a condurre a complicanze pericolose, come l’ulcerazione, la flebite o la rottura della vena stessa. Di seguito la domanda e la risposta del nostro esperto in flebologia e chirurgia vascolare, dottor Giuseppe Serpieri.