Home » Medicina News » Bimbo con trisma non riesce ad aprire la bocca

Bimbo con trisma non riesce ad aprire la bocca

Si chiama Wyatt Scott ed è nato in Canada 9 mesi fa. In apparenza sembrava un bambino come tutti gli altri, ma poi i genitori hanno scoperto che non poteva aprire normalmente la bocca. Il piccolo così, è stato costretto a trascorrere i suoi primi 3 mesi di vita in ospedale.

Wyatt è affetto da trisma congenito, una contrattura spastica dei muscoli masticatori (masseteri), per cui è impossibile aprire la bocca. La cosa singolare è che questo disturbo in genere si riscontra nel tetano, nella tetania, nelle meningiti per sofferenza dei centri o delle vie nervose, in particolari processi infiammatori del cavo orale (ascessi gengivali, ferite ecc.), per meccanismo riflesso da irritazione delle fibre terminali della seconda e terza branca del trigemino. Il bambino, invece, sotto tutti gli altri aspetti fisici, fortunatamente, è sano.

Fino ad oggi Wyatt ha ricevuto vari trattamenti: una fisioterapia quotidiana, pulizia del naso e un’alimentazione attraverso un tubo che va dal naso allo stomaco, collegato anche ad un monitor che misura i livelli di ossigeno. Per cercare di aiutare i medici a curare il suo piccolo il padre ha creato una pagina su internet per raccogliere informazioni su casi analoghi a livello mondiale e condividere le diagnosi mediche effettuate su altri bambini che si chiama What’s Wrong With Wyatt.

Attualmente il bambino riceve anche iniezioni di botox per rilassare i muscoli della mascella e dalle foto sul sito sembra che ci siano già dei piccoli progressi, ma è chiaro che la strada è ancora lunga. Nessuno, infatti, per il momento può assicurare ai genitori che Wyatt starà meglio fra 2, 5 o 10 anni.

Via e Photo Credit| Today Health

Lascia un commento