Mancanza di sonno, problemi e rimedi

di Valentina Cervelli 0

La mancanza di sonno è un problema che non dovrebbe essere ignorato e sottovalutato: il non dormire può infatti portare alla manifestazione di tantissime problematiche che finiscono per inficiare la nostra qualità della vita. Vediamo insieme come risolvere le maggiori criticità che si presentano.

A rischio l’efficienza dei comportamenti cognitivi

Non tutti sono fisiologicamente in grado di dormire per otto ore filate: c’è chi è perfettamente riposato e attivo dopo appena cinque o sei.  Il non riuscire a dormire quel che ci è necessario per stare bene però, se tale occorrenza si protrae a lungo, porta con sé il comparire di diverse problematiche. La prima cosa da ricordare è che non dormire abbastanza mette a dura prova le capacità mentali e rappresenta un rischio per il benessere della salute fisica: sono molte infatti le conseguenze sull’organismo della mancanza di sonno.

Una delle più diffuse è la difficoltà di concentrarsi: non dormire rende più difficile questa azione, influenzando la velocità e l’elaborazione cognitiva di livello superiore e questo significa che atti essenziali come la risoluzione dei problemi o la gestione del tempo diventano difficili da affrontare. Uno studio condotto ad Harvard è stato addirittura capace di provare che se i neuroni non hanno modo di “riposare” rischiano di sovraccaricarsi di lavoro influenzando in maniera negativa il comportamento cognitivo.

Attenzione ad aumento dell’appetito

Altro problema della mancanza di sonno è la maggiorazione dell’appetito e a meno che non si abbia un metabolismo veramente veloce il rischio è quello di un aumento di peso a causa dell’aumento della produzione di grelina, conosciuta anche come l’ormone della fame che spinge in particolare a cercare alimenti zuccherini. Il fatto che la mancanza di sonno modifichi anche l’ormone della sazietà è un ulteriore conseguenza negativa.

Quando non si dorme abbastanza si tende a essere essenzialmente più emotivi e nervosi: le emozioni vanno fuori controllo e si può sperimentare una iper-reattività agli stimoli. In questo modo le cose che solitamente non procurano reazione diventano problematiche per via delle conseguenze che possono avere sul lavoro o nei rapporti interpersonali.  Della mancanza di sonno risente anche la pelle, la sensibilità al dolore si acuisce  e diventa più difficile gestire la quotidianità.

Per risolvere il problema ovviamente è necessario cercare di dormire di più, magari oltre le sette ore a notte favorendo i comportamenti che possono aiutare a stimolare il sonno. Bisogna quindi evitare di fare riposini durante la giornata, evitare pasti pesanti prima di andare a letto ed evitare anche il consumo di alcol: e ancora favorire il consumo di tisane rilassanti o l’assunzione di rimedi naturali per favorire il sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>