Diabete, nuovo dispositivo per il controllo della glicemia attraverso acetone

di Valentina Cervelli 3

Il diabete è una patologia che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. Per tenerla sotto controllo è necessario, con cadenza ben precisa misurare i livelli di glucosio nel sangue. Attualmente per misurare la glicemia è necessario bucare un dito con un ago e porre su delle strisce calibrate e sensibili agli zuccheri la goccia di sangue. Un nuovo dispositivo, basato sull’analisi del “fiato” potrebbe cambiare tutto.

Questo macchinario, attualmente in via di sviluppo, ha come fine ultimo quello di misurare il livello di glucosio nel sangue attraverso l’analisi dell’acetone nell’aria espirata. Un metodo non invasivo e privo di dolore rispetto a quello attualmente in uso dai malati diabetici. Sul progetto è attualmente impegnata la Positive ID Corporation, un azienda specializzata in tecnologia medica, in collaborazione con l’Istituto di ricerca sul Diabete dell’Università di Miami ed il Centro “Schneider” di Medicina Infantile in Israele.

Il dispositivo è stato chiamato “Easy Check” (controllo facile in italiano, n.d.r.) e stando ai primi risultati ottenuti sembrerebbe essere in grado di indicare con precisione l’esatto ammontare del valore glicemico grazie alla presenza di acetone nel respiro. Questo perché  negli studi ad esso correlati è stato evidenziato come la presenza di alti livelli di acetone corrisponda ad un alto livello di glucosio nel sangue del paziente.

Come spiega Allison Tomek della Positive ID Corporation:

L’obiettivo di Easy Check è quello di eliminare la necessità della puntura del dito da parte della persona per avere la lettura del glucosio. Al contrario in questo modo basterà un respiro nel dispositivo e visionare la lettura.  Alla fine della sperimentazione ci aspettiamo che questo macchinario portatile sia in grado di dare una lettura in 5-10 secondi, con la stessa accuratezza degli attuali glucometri.

Il dispositivo, il cui brevetto è stato depositato nel febbraio 202, dovrebbe raggiungere la sua finale messa a punto nelle prossime settimane e sottoposto ad uno studio clinico ufficiale al fine di ricevere il via libera dalla FDA.

Photo Credit | Thinkstock

Articoli Correlati:

Diabete, la scheda

Melatonina e diabete sono collegati?

Schneider Medical Center of Israel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>