Home » MEDICINA TRADIZIONALE » Oncologia » Cancro al cervello, forme più comuni e sintomi

Cancro al cervello, forme più comuni e sintomi

Il cancro al cervello è una forma tumorale tra le più complesse da affrontare. Quali sono le forme più comuni e i sintomi che devono convincerci a fare controlli più accurati sul nostro stato di salute?

Forme più comuni di cancro al cervello

L’8 giugno si celebra la Giornata Mondiale di sensibilizzazione su questa patologia. Un’occasione istituita da Deutsche Hirntumorhilfe, associazione no profit tedesca che per prima è scesa in campo per fare una corretta informazione. Il cancro al cervello è una forma di tumore che può avere conseguenze importanti sulla qualità di vita e la sopravvivenza delle persone. Ma fortunatamente è anche un tumore dall’incidenza bassa rispetto ad altre neoplasie: 1,6% di tutti i tumori che vengono diagnosticati in un anno.

In Italia, secondo l’Associazione italiana Oncologia Medica (AIOM) nel 2020 sono stati gli uomini a essere i più colpiti con un totale di 3533 diagnosi rispetto alle 2589 riguardanti le donne. Come anticipato a una bassa incidenza corrisponde purtroppo un’alta mortalità dato che si ferma sotto al 25% la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi.

Il cancro al cervello, a prescindere dalle sue forme che ora vedremo, è una patologia che vede verificarsi una crescita anomala di tessuti sul sistema nervoso centrale. I tumori dell’encefalo possono essere benigni o maligni. Tra le principali tipologie la più diffusa è quella del glioma, che consiste nella degenerazione delle cellule gliali: ovvero quelle che si occupano della produzione di mielina. Spesso hanno uno sviluppo lento che consente di agire con terapie dalle buone probabilità di successo.

Il linfoma primitivo è legato ai linfociti ed è una forma di cancro al cervello maligna molto aggressiva. C’è poi il medulloblastoma, formazione maligna che colpisce particolarmente bambini e adolescenti: si sposta facilmente dalla sede iniziale del cervelletto e rende complessa la cura. Il meningioma, altra forma tumorale importante colpisce le meningi, le membrane che avvolgono il cervello. Spesso la loro diagnosi avviene fortuitamente grazie a esami condotti per altre ragioni. Ha uno sviluppo molto lento e spesso è di tipo benigno.

Sintomi a cui fare attenzione

È possibile riconoscere i sintomi del cancro al cervello? Gli effetti che gli stessi hanno sulla persona spesso sono legati alla dimensione del tumore e alla sua localizzazione. Di solito a rappresentare una spia importante per la quale vale la pena approfondire sono i disturbi della vista come la vista offuscata, perdita della visione laterale e la vista doppia. È importante inoltre fare attenzione al mal di testa, soprattutto se molto intenso e non tipico delle condizioni di salute della persona. E ancora nausea e vomito, problemi di equilibrio e di mobilità degli arti; problemi di linguaggio e confusione, crisi neurologiche e modificazioni del comportamento e della personalità.

Nel caso dovessero essere concomitanti più sintomi tra quelli citati è importante rivolgersi al proprio medico per eseguire ulteriori esami diagnostici.

Lascia un commento