Home » MEDICINA TRADIZIONALE » Ricerca e Sperimentazione » Un gene quadruplica il rischio di infarto

Un gene quadruplica il rischio di infarto

Si chiama Apo-A, ed è un gene che presenta molto frequentemente delle variazioni nel dna. Queste variazioni aumentano la lipoproteina A nel sangue, la quale aumenta il rischio di infarto se presente in quantità eccessiva nel sangue. In particolare possono avvenire due varianti nel gene, e secondo i dati rilevati su ben 16 mila pazienti europei, pare che questa variazione sia presente su un paziente ogni 6.

Una sola variante del gene Apo-A può raddoppiare il rischio di infarto, spiegano dall’Istituto Mario Negri di Milano, dal Wellcome Trust Centre, dalla Clinical Trials Service Unit dell’Università di Oxford, dal Karolinska Institute di Stoccolma e dall’Università di Munster che si sono uniti per questa ricerca. Ma purtroppo alcune persone hanno nel loro dna entrambe le varianti, presentando così un rischio quadruplicato.

Per abbassare tale rischio il consiglio è sempre lo stesso: tenere sotto controllo il peso, evitare di fumare e fare esercizio fisico.

[Fonte: [Corriere della Sera]

Lascia un commento